strategie per vincere

Contents

strategie per vincere

Impara le strategie di scacchi, le aperture di scacchi e le tattiche di scacchi su questo sito per essere in grado di fare forti mosse di scacchi.

Studia i seguenti corsi di scacchi, creati dal Gran Maestro di scacchi Igor Smirnov (UCRAINA), che ha sviluppato un sistema di insegnamento degli scacchi unico ed efficace.

Strategie di scacchi per principianti

Se sei un principiante negli scacchi, leggi le regole degli scacchi e impara come spostare correttamente i pezzi degli scacchi.

Lo studio ha commentato i giochi di scacchi per capire come deve essere giocata una partita di scacchi.

Poi vai alle strategie di scacchi per principianti e inizia a imparare i principi degli scacchi e leggi i consigli sugli scacchi

Lavora attraverso tutte le strategie di scacchi che sono presentate in quelle sezioni. Quando raggiungi la fine dei Principianti, vai a Strategia I, II e Tattica. (vedi navigazione a sinistra)

Potresti diventare un maestro, se hai talenti naturali. Studia qui per scoprirlo.

Analizza sempre le tue posizioni per scoprire dove hai sbagliato. Gioca un sacco di giochi. Leggi i libri di scacchi. Questo è il modo di imparare. È importante essere in grado di trovare buone mosse ordinarie di routine e di applicare strategie di scacchi nei giochi reali.

Scopri le mosse di apertura degli scacchi corrette riproducendo centinaia di giochi in cui viene utilizzata una particolare apertura. Specializzati in alcuni sistemi di apertura in quanto non è possibile impararli tutti.

Per diventare veramente bravo, dovresti diventare un esperto in alcuni sistemi di apertura.

La tua conoscenza superiore ti darà un leggero vantaggio in una partita a scacchi quando conosci il sistema di apertura meglio del tuo avversario.

Questo spesso fa la differenza tra vincere e perdere mentre l'avversario si allontana lentamente, ma sicuramente, in una brutta posizione. Ulteriori informazioni sull'apertura di mosse a scacchi.

Quando giochi a scacchi, dovresti capire il piano e le idee che sono nascoste nella posizione. Ci sono molti concetti generali e piani da apprendere che possono essere applicati nei tuoi giochi in seguito. Studia i piani standard e le idee di scacchi posizionali per poterli utilizzare.

Negli scacchi quando giochi senza un piano stai per perdere. I tuoi pezzi stanno andando senza meta qua e là e non stanno lavorando insieme armoniosamente come una famiglia per raggiungere un obiettivo comune. Spesso la struttura del pedone può mostrarti dove dovresti giocare, al kingside o al lato di queenside.

Tuttavia, ci sono molte strategie di scacchi che dovresti imparare a diventare un buon giocatore. E ci vuole tempo anche. Quindi sii paziente. Non diventi un maestro da un giorno all'altro. Maggiori informazioni sulle strategie di scacchi.

La tattica è di vitale importanza. Se non riesci a vedere una combinazione come hai intenzione di vincere? Sei proprio come un'anida cieca che gira in tondo.

Vincere materiale aiuta a vincere una partita poiché avere più materiale del tuo avversario è spesso decisivo. Impara ad individuare sorprendenti mosse tattiche che vincono un pedone o un pezzo.

Dopo aver vinto il commercio materiale, togli il maggior numero possibile di pezzi per semplificare la posizione ed entrare nel finale. È molto più facile vincere la partita finale quando si è nel materiale.

Prima di imparare a giocare in modo più posizionale, dovresti provare a sviluppare le tue abilità tattiche.

Ho avuto vari programmi di scacchi online sul mio sito. Non hanno la forza del gran maestro ma possono essere battuti da te se sei un buon giocatore.

Suonano molto più deboli dei programmi di scacchi Top PC che puoi acquistare, ad esempio Fritz, Shredder o Rybka. Sono i migliori software di scacchi in tutto il mondo e possono battere i nonni di super scacchi. Quasi tutti i giocatori di scacchi di tutto il mondo usano questi programmi di scacchi per prepararsi ai tornei di scacchi. Questi programmi per PC hanno tutti una forza simile.

Comunque, vai alle varie lezioni di scacchi che sono offerte sul mio sito e migliorerai di giorno in giorno.

Gli scacchi sono lo sport migliore per esercitare l'organo più importante del tuo corpo: il cervello. Si gioca tra i partecipanti di tutte le età, dai giovani agli anziani.

Il gioco degli scacchi costruisce la tua salute mentale per tutta la vita che è una delle migliori risorse che hai!

  • Promuove la crescita del cervello La comunicazione neurale all'interno del cervello migliora e diventa più veloce.
  • Esercita entrambi i lati del cervello Entrambi, gli emisferi destro e sinistro del cervello diventano altamente attivi.
  • Alza il tuo studio IQ Scientific ha dimostrato che il gioco può effettivamente aumentare il QI di una persona.
  • Aiuta a prevenire l'Alzheimer
  • Aumenta le capacità di risoluzione dei problemi Gli scacchi richiedono un pensiero veloce e una risoluzione dei problemi perché il tuo avversario ti mette costantemente in situazioni difficili alla lavagna.
  • Insegna pianificazione e lungimiranza

--------------------------------------

3 strategie di storytelling per vincere social media con il tuo marchio

Rebekah Radice, uno stratega dei social media, dice che ci sono 7 regole d'oro per il successo dei social media: 1. Ascolta, 2. Comprendi, 3. Coinvolgi, 4. Collabora, 5. Educa, 6. Comunica e 7. Connetti. Pensiamo che possano essere riassunti da una sola parola: Narrativa.

Le storie contano. Sono molto più memorabili dei dati. Aggiungono significato, ci aiutano a capire e relazionarci con il mondo circostante. Le storie sono persone linguistiche universali e senza tempo COMUNICARE con, COLLEGARE per e attraverso, con l'altro. “Una storia può attraversare le barriere del tempo - passato, presente, futuro - e ci permette di sperimentare le somiglianze tra noi stessi e gli altri " dice Andrew Stanton, un regista alla Pixar.

Ogni singola persona ha una storia. Noi COLLEGARE con quella persona se questa storia si intende qualcosa per noi. Lo stesso vale per i marchi. I brand che creano narrazioni avvincenti / significative suscitano molto più conversazioni e impegni sociali. Perché? Perché il loro messaggio è abbastanza buono per essere discusso. I marchi di maggior successo sono spesso i migliori storyteller. Cosa sapere come lo fanno? Ecco le 3 strategie di storytelling per vincere social media e costruire un marchio potente.

3 strategie di storytelling per vincere social media con il tuo marchio

1. Fai sentire le persone parte dell'esperienza

L'ascesa dei social media ha permesso e responsabilizzato i consumatori di tutti i giorni a parlare a nome dei marchi e a trasmettere il messaggio di un marchio in modo ancora più efficace del marchio stesso. Sappiamo già che i contenuti guidati dagli utenti possono essere un investimento redditizio per la strategia dei social media, ma come generarli? Dannijo, un marchio di gioielli, conosce esattamente il segreto. E questo è quello rendere le persone si sentono parte dell'esperienza.

Danielle e Jodie Snyder, i fondatori dell'azienda, hanno creato uno spazio unico al dettaglio. Uno showroom di gioielli del marchio che combina un caffè, installazioni e talk di accoglienza spesso toccando argomenti inaspettati ma legati al marchio come la salute, l'idoneità ma anche la sorellanza e la filantropia. Un elemento chiave di questo spazio, però, è dedicato cabina dei selfie per le persone a scattare foto di se stessi. "Consente ai tuoi clienti di partecipare all'esperienza, aggiunge una nuova dimensione e la rende più dinamica. È un modo per le persone di diventare parte dell'esperienza e condividere l'esperienza con gli altri " di 'Snyder.

Dannijo è un marchio di moda che resta all'avanguardia dei social media / movimento digitale. Rendendo i loro clienti parte del ritratto del marchio - letteralmente e metaforicamente - il duo Snyder ENGAGE il loro pubblico in un dialogo autentico che genera molta eccitazione e interazioni digitali. E lo fanno bene, poiché il gruppo di fan di spicco del marchio comprende nomi come Beyoncé, Lupita N'Yongo, Zosia Mamet e Sarah Jessica Parker.

2. Ascolta & Crea un contesto pertinente

Oggi, vendere un paio di scarpe non è abbastanza per dirlo alla gente "Hey, vendo scarpe" parafrasando JR Little, un autore di "Marche in ascolto - In che modo i dati stanno riscrivendo le regole del branding". Devi dire alle persone una storia avvincente / significativa su queste scarpe che faranno CAPIRE e COLLEGARE a. JR Little sottolinea che i social media hanno cambiato il modo in cui le persone si incontrano e interagiscono con i marchi. “Bi rand sono così abituati a parlare della loro categoria (...) ho una scarpa da corsa. La mia scarpa da corsa è la più economica (...) ma non è più così che interagiamo con le marche - lui dice - Li vediamo nei post di Instagram o li vediamo nelle foto di Facebook dei nostri amici. Quindi, c'è un piccolo cambiamento nel fatto che stiamo interagendo e incontrando marchi in scenari culturali e non necessariamente nel centro commerciale in un contesto di categoria ".

I social media hanno creato una nuova categoria di marchi - un marchio di ascolto. Per rimanere in contatto e comunicare con il pubblico attraverso i social media (dove effettivamente avvengono le interazioni), è necessario ASCOLTA e CAPIRE quello che gli interessa, capire il loro contesto di vita. E solo allora puoi usare questo contesto per far apparire il tuo messaggio di marca attraverso le conversazioni sociali.

Guarda come è un abile marchio di ascolto Adidas. Le immagini Adidas U.S. post su Instagram raccolgono una vasta gamma di argomenti dalle relazioni omosessuali, lo skateboard, fino alla Giornata internazionale della donna - rilevanti per il loro pubblico e tuttavia non necessariamente così strettamente correlati al prodotto principale che forniscono - le scarpe. Sopra un'immagine che celebra la Giornata internazionale della donna con una dichiarazione audace "Quando straordinario è il tuo ordinario, vale la pena festeggiare", un hashtag dedicato #heretocreate e un concorso per i seguaci per attirare la loro attenzione e amplificare ulteriori conversazioni sociali. Facile da identificare, non è vero?

Le storie di marca non sono solo pubblicità. Non sono piazzole di vendita. Una storia di marca davvero buona vende un marchio senza nemmeno permettere al pubblico di comprarlo. Questo tipo di storia crea a esperienza di marca comunicando il suo valori e credenze piuttosto che spingere i suoi prodotti. Dove, il gigante della bellezza, ha imparato perfettamente questa lezione. Hanno creato un EDUCATIONAL campagna per dire a tutte le donne "Ysei più bello di quanto pensi ".

La colomba ha reclutato sette donne di diverse età e background e ha collaborato con un artista forense allenato dall'FBI, Gil Zamora, per creare due tipi di schizzi compositi delle donne. Innanzitutto, in base alle loro descrizioni e in secondo luogo, in base alle descrizioni di altre donne. Come si può sospettare, i due disegni risultanti di ogni donna differiscono in modo significativo dal momento che le donne tendono a vedersi con occhi molto più critici e duri di quanto non siano realmente visti dagli altri.

Nonostante le ovvie intenzioni commerciali alla base di questa campagna, il messaggio di Dove mirava a EDUCARE e rompere con ciò che le classiche pubblicità con targeting per donna considerano "bellezza". Si sono concentrati sui marchi valori e credenze - hanno venduto il prodotto ma il punto di vista, uno stile di vita che le donne potrebbero voler unire e seguire.

Poco dopo l'uscita, il video commovente di Dove è stato visto incredibilmente 6,5 milioni di volte sul canale YouTube del brand. Ma ciò che è ancora più sorprendente qui è il fatto che il nome di Dove non appare non una sola volta durante l'intero film!

Raccontare una storia del marchio che funziona è preoccuparsi del messaggio che invii quanto del prodotto che vendi. Una buona storia fa sì che le persone costruiscano un prodotto nelle loro vite senza nemmeno lasciarle realizzare. Nel regno digitale, significa 1. Ascolta 2. Comprendi, 3. Coinvolgi, 4. Collabora, 5. Educa, 6. Comunica e 7. Connetti. Abbiamo appena usato tutte queste 7 parole di successo sui social media per raccontarti questo post story. Puoi duplicarlo nella tua strategia sui social media?

33 strategie di guerra che ti aiuteranno a vincere nel mondo degli affari

Potresti non rendertene conto, ma ogni giorno entri nell'ufficio entri in un campo minato di politica personale in un'azienda che si trova di fronte a concorrenti feroci.

In "The 33 Strategies of War" di Robert Greene, il celebre autore analizza le tattiche dei più grandi leader militari della storia e presenta le loro strategie in un modo che i professionisti possono utilizzare. Queste tecniche testate nel tempo possono rivelarsi utili se sei un professionista in cerca di scalare la scala aziendale, un manager che cerca di ottenere il meglio dal tuo team o un imprenditore che cerca di entrare in un settore.

Abbiamo riassunto le seguenti 33 strategie di guerra di Greene:

Prima di poter sconfiggere il tuo nemico, devi avere il controllo su te stesso.

Sulla strada del successo, molte persone nasconderanno le loro vere intenzioni e faranno finta di essere dalla tua parte. Determina chi e cosa ti opponi o competi e usali per motivarti.

Impara dai fallimenti, ma non lasciare che ti appesantiscano; custodire le tue vittorie, ma non lasciare che ti rendono compiacente.

3. Tra le turbolenze degli eventi, non perdere la tua presenza mentale.

Sfide inaspettate e battute d'arresto ti indurranno a rispondere con rabbia o ansia, che creeranno solo più difficoltà per te stesso. Impara ad astenersi dall'imporre le tue emozioni alla realtà e vedere le cose oggettivamente in modo da poter reagire con una mente calma.

4. Creare un senso di urgenza e disperazione.

Anche se sei ottimista, aspirazionale e sicuro di te stesso, non avrai mai successo se non hai qualcosa che ti spinga all'azione. Creare scadenze per obiettivi concreti per spingere in avanti.

Le tue migliori idee non saranno mai pari a nulla se non puoi guidare una squadra per aiutarle a realizzarle.

5. Evita le insidie ​​del pensiero di gruppo.

La tua squadra non ti seguirà se crei la tua missione collettiva centrata su te stesso, ma è anche pericoloso cedere al caotico processo decisionale collettivo. Garantisci il rispetto imponendo i tuoi comandi, ma anche ricompensa la tua squadra per le loro vittorie.

Evita il micromanaging, che può frustrare i membri del tuo team e rallentare tutti. Invece, crea gruppi indipendenti in grado di svolgere compiti autonomamente.

7. Trasforma la tua guerra in una crociata.

Il modo per mantenere motivate le persone è allineare i loro interessi personali con quelli del gruppo. Determina una causa degna che tutti vorranno combattere.

È importante sapere quali battaglie valgono la pena combattere e quali valgono la pena evitare o ritirarsi. Allora sarai pronto per ogni contrattacco necessario una volta che il tuo nemico si è esaurito.

Non avrai sempre il tempo, l'energia o le risorse per affrontare la concorrenza. È necessario tenere a mente il lungo termine.

A volte è meglio lasciare che i tuoi avversari facciano la prima mossa. Aspetta che prendano una decisione sbagliata per impazienza e poi si spostino per abbatterli.

10. Crea una presenza minacciosa.

Fai in modo che gli avversari non ti coinvolgano direttamente evitando il maggior numero di battaglie possibili, ma essendo impressionante nelle battaglie che combatti.

Se un aggressore ti attacca in un attacco di impudenza, potrebbe essere meglio rifiutarsi di combattere, anche se causano danni. Questo rifiuto li farà infuriare e li farà commettere errori.

Ci sono altre volte in cui, dopo un'attenta pianificazione, è meglio sorprendere e sopraffare il nemico.

12. Perdi le battaglie ma vinci la guerra.

Le persone inevitabilmente ottengono il meglio di te a volte. Mantieni la calma e concentrati su obiettivi grandi ea lungo termine e lascia che i tuoi avversari possano godere di piccole vittorie.

Presta meno attenzione all'intera squadra della tua competizione e studia invece il suo leader. Evita di proiettare le tue convinzioni su quella persona, osservando invece come pensa o si comporta.

14. Travolgere la resistenza con velocità e repentinità.

Prenditi il ​​tempo necessario per preparare un'offensiva completa e poi prendi alla sprovvista il tuo avversario. Colpisci ancora prima che abbiano la possibilità di reagire.

Il modo migliore per manipolare le emozioni dei tuoi avversari è definire la natura della tua relazione. Se sono particolarmente arroganti, dai loro l'impressione di essere loro il controllo.

Ogni persona o entità di successo ha una fonte di potere, che si tratti di denaro, popolarità o strategia vincente. Trova un modo per indebolire il sostentamento dei tuoi avversari e colpirli con tutto ciò che hai.

Quando qualcuno o qualcosa di imponente viene preso nel suo insieme, la paura e l'incertezza possono insinuarsi. Invece, distruggi il tuo sfidante o sfida in parti più piccole e facilmente sconfitte.

18. Esporre e attaccare il fianco morbido del tuo avversario.

Distrarre l'attenzione della concorrenza attaccandoli dal davanti e portarli dove sono più deboli.

Quando sei pronto a sconfiggere un avversario, mantieni la pressione su di loro da tutti i lati in modo che siano costretti a focalizzare la loro attenzione su di te mentre crescono sempre più preoccupati.

20. Manovrali in debolezza.

Crea un dilemma per il tuo nemico, in cui l'unico modo in cui possono rispondere alla tua mossa è con una decisione che li ferirà in qualche modo.

Non dimenticare mai che in una trattativa, l'altra parte sta cercando di prendere il più possibile da te che non potrebbero ottenere dallo scontro diretto. Prima e durante i negoziati, mantieni la tua agenda in modo che il tuo avversario giochi alle tue condizioni.

Quando ti impegni in battaglia, stai mettendo in gioco la tua reputazione. Non metterti mai in una situazione dalla quale non puoi toglierti e, se vittorioso, non sminuire il tuo avversario al punto da creare un nemico acerrimo che potrebbe colpire in futuro.

Dovrai usare strategie non ortodosse per abbattere un nemico formidabile. Potresti anche ricorrere a tattiche scivolose e subdole per prendere il sopravvento.

23. Tessere una miscela perfetta di fatti e finzione.

Crea una trappola per i tuoi avversari giocando alle loro aspettative, facendo in modo che abbassino la guardia mentre si ingannano.

24. Prendi la linea di minore aspettativa.

Fare qualcosa di straordinario contro un nemico avrà un effetto solo se ti porterà a essere semplice e ordinario.

25. Occupa l'alto livello morale.

Puoi indebolire la base di supporto degli avversari facendoli sembrare sinistri, anche se non lo sono. Lega i tuoi obiettivi a cause meritevoli in modo che il pubblico vorrà promuovere la tua agenda.

Fai in modo che la competizione non ti coinvolga con tutte le loro forze rimanendo innovativa e imprevedibile, che li manterrà spaventati e frustrati.

27. Sembrare di lavorare per gli interessi degli altri mentre promuovi la tua.

Sviluppa una rete di alleanze in cui tratti bene i tuoi alleati, ma astutamente li mantenga in una posizione subordinata.

28. Dai ai tuoi avversari una corda sufficiente per impiccarsi.

Quando hai a che fare con qualcuno che sai sta pianificando silenziosamente di distruggerti, evita di attaccarli. Piuttosto, condividi con loro le informazioni sufficienti che seminano il seme del dubbio e dell'insicurezza e osservali autodistruggersi.

Se rivelerai la totalità delle tue grandi ambizioni, le persone verranno per risentirti. Aumenta costantemente attraverso la gerarchia aziendale o il mondo degli affari, ma senza fanfare.

Se vuoi influenzare le persone, è meglio evitare di essere predicatori o eccessivamente personali, e invece di dire cose in un modo che porta le persone a raggiungere la tua conclusione da solo.

Se stai affrontando un avversario che non sarai mai in grado di sconfiggere se ti impegni direttamente, potrebbe valer la pena fare amicizia con loro come prima mossa. Quindi recluta i loro potenti giocatori dalla tua parte o trova il modo di seminare il dissenso.

32. Dominare mentre sembra sottomettersi.

Non sarai in grado di convincere la gente a fare il miglior lavoro per te attraverso l'aggressività. Sorridi e sii piacevole quando li fai fare i tuoi ordini.

33. Semina l'incertezza e il panico attraverso atti di terrore.

Il modo migliore per affrontare una battaglia con un avversario gigantesco è drammatizzare una mossa in modo tale da terrorizzare l'opposizione, convincendoli che sei molto più forte di quanto tu sia in realtà.

Strategie per vincere un'elezione come sfidante

Vorrei ringraziare Maggie Osskopp, ex membro del Congresso John Kline, direttore politico, per tutto il suo aiuto.

Il clima politico negli Stati Uniti sembra raggiungere un punto di ebollizione. Al momento, molti discorsi sulla stampa e sul "raffreddore d'acqua" ruotano intorno al modo di pensare "buttare via i barboni", ma gli elettori non sembrano mai farlo. Sono stati fatti molti libri e studi che dimostrano che gli incumbent vincono una quantità enorme di tempo. Alcune delle ricerche presentate discuteranno i tassi di vincita e le aree che potrebbero aumentare le probabilità per gli sfidanti. Questo include i principi di strategia chiamati MOOSEMUSS. La peer review ha analizzato la ricerca e i consigli degli esperti e ha portato alla definizione di sei tipi di strategia. Ciò porta all'identificazione di quattro aree di ricerca che indicano le cose che uno sfidante può usare per vincere, incluso chi è più propenso a battere un incumbent. Esistono motivi per affrontare un incumbent mostrato in uno studio delle elezioni 1970-1984 che più basso è il tuo ufficio più è probabile che tu sconfigga un incumbent (Green Krasno, 1990). Inoltre, la ricerca mostra alcuni modi in cui uno sfidante può aumentare le possibilità di successo. Vincere un'elezione come sfidante può essere raggiunto se una persona può capire quale strategia è, quale strategia deve utilizzare la campagna e usando le giuste tattiche.

Per incorporare i vantaggi presentati in un piano di campagna e una strategia, gli sfidanti devono sapere quale strategia è. Ron Faucheux (1997), uno dei grandi consulenti della campagna, ha definito la strategia in una campagna Elezioni articolo dicendo "la strategia è come posizionare il candidato e allocare le risorse della campagna a beneficio dei punti di forza del candidato e minimizzare le debolezze" (p.2). Non confondere messaggio e tattica con la strategia. Capire la differenza è fondamentale per vincere come sfidante. Quindi, in che modo la strategia differisce dalla tattica e dal messaggio? La strategia è quando e come (Faucheux 1997). La tattica è lo strumento utilizzato per attuare la strategia (Faucheux 1997). Quello che dici che dà agli elettori la ragione per votare per te è il messaggio (Faucheux 1997). Se stai sfidando un incumbent, pensa di utilizzare una serie di video della campagna per discutere della tua politica. Quello che viene detto nel video è il messaggio, la tattica sta usando il video (rilasciandolo sul tuo sito web, solo ai media o al mondo tramite qualcosa come You Tube). Pertanto, la strategia utilizza video pubblicati settimanalmente (giornalmente o in un altro periodo di tempo) per trasmettere le politiche e la tempistica di tali pubblicazioni per abbinare altri eventi o per mantenere inoffensivo l'incumbent. Ad esempio, il video sulle politiche dell'assistenza sanitaria cronometrato con un mailer e una visita al centro di donazione del sangue con i media invitati a scattare foto.

Una volta che uno sfidante conosce la strategia, i principi di strategia dovrebbero essere utilizzati per costruire un piano. I candidati possono utilizzare l'acronimo MOOSEMUSS. MOOSEMUSS è massa, obiettivo, offensiva, semplicità, economia di forza, manovra, unità di comando, sorpresa e sicurezza. Utilizzato anche come principio di guerra, MOOSEMUSS è uno strumento utile per pianificare qualsiasi campagna. Concentrando la tua massa (forza), un candidato può sopraffare l'opposizione. Dirigi la tua forza alla debolezza dell'avversario (Sweitzer 1996). Nel bel mezzo di una campagna può essere molto difficile mantenere l'obiettivo a fuoco. Mentre alcuni ritengono che sia il lato brutto della politica, una strategia è quella di abbattere un avversario (Sweitzer 1996). Nel fervore di una campagna, alcune tattiche lasciano alcuni candidati a sentirsi male riguardo ai metodi usati. L'obiettivo è vincere non facendo apparire buono il tuo avversario. Il prossimo preside è un'offesa e, come si suol dire, è la miglior difesa. Se l'opposizione sta rispondendo allo sfidante non stanno facendo uscire il loro messaggio. Quindi sii sul messaggio. Come sfidante devi prendere la "lotta" per loro. La semplicità è la chiave. Tutte le campagne devono trasformare il travolgente progetto di una campagna in piccoli obiettivi. Ad esempio, se la campagna ha bisogno di 10.000 voti per vincere, scomposizione in un obiettivo giornaliero (o settimanale). L'Economia della Forza nelle campagne politiche, secondo Thomas "Doc" Sweitzer (1996), "usa il minor numero possibile di risorse per mantenere l'operazione mentre si concentra sull'obiettivo" (p.2). La campagna può fare qualcosa di meno che perfetto? Pensa al bisogno Concentrati su di esso, se aiuta il candidato a battere l'opposizione.

La seconda M in MOOSEMUSS è manovra e in politica questa è la strategia. Esistono molti tipi di strategia e questo documento li copre in modo più dettagliato in seguito. Per ora, basta sapere che le campagne hanno bisogno di almeno una, e molte volte tre o più strategie vengono utilizzate nel corso di una campagna (Sweitzer 1996). Le campagne Challenger non dovrebbero essere scoperte nella prima o nella seconda fase di una campagna e continuare a schierare le stesse tattiche, senza capire che non è abbastanza. In diversi punti i candidati oi responsabili delle campagne devono chiedere "quale sarà il prossimo passo per vincere le elezioni?" Quando queste risposte cambiano, è quando può entrare in gioco una nuova strategia. Tutte le campagne sono organizzazioni in rapido movimento e devono reagire rapidamente in modo che il settimo principio, unità di comando, sia molto importante. A volte, anche una decisione corretta è sbagliata perché è tardi a venire. Il vecchio detto "troppi cuochi in cucina rovinano il brodo" si applica alle campagne. Tutti i candidati devono essere consapevoli dell'orologio. Il secondo all'ultimo preside è una sorpresa. Si dice che la strategia di guerra sia fondata sull'inganno (Sweitzer 1996). Catturare un avversario alla sprovvista non deve essere enorme. Includere qualcosa che l'incumbent non si aspetta nella strategia e nella tattica dello sfidante: l'attacco a un punto di forza, ad esempio, può mettere l'opposizione al limite. Discutendo dell'ultimo preside, il segreto, Sweitzer (1996) cita ciò che l'analista politico Jeff Greenfield ha detto: "Non c'è nulla di simile alla paranoia in politica, perché sono davvero fuori per prenderti" (pagina 30). I piani della campagna di uno sfidante possono andare tutti in fumo con un semplice commento al membro o al sostenitore di un altro candidato. Discutere della segretezza con tutto lo staff e i volontari. Sii chiaro a tutti su ciò che è pubblico e può essere detto. Essere ancora più chiaro su ciò che è segreto.

Gli esperti applicano i principi della strategia in molti modi. Molti di questi esperti hanno scritto su tipi e stili di strategia specifici e possono essere riassunti in questo elenco: positivo, attrito, referendum (un voto per la campagna è un voto per la questione), divisione (variazioni sulla base elettorale e divisione ideologica ), ottenendo il voto (l'affluenza alle urne bassa o prevedibile, chi o quanti sostenitori) e le strategie comparative (negative).

La strategia positiva è proprio come sembra. Nelle campagne di messaggistica positiva i candidati parlano solo delle loro idee. Gli sfidanti non contrastano le loro idee contro gli incumbent. Una possibile strategia è ignorare completamente l'opposizione. L'uso più comune della strategia positiva è iniziare con messaggi positivi ma rispondere agli attacchi, ponendo fine alla campagna solo su messaggi positivi. Faucheux (1997) chiama la formulazione "Classica" e dice che dovrebbe essere considerata in due situazioni (pagina 4). Il primo è quando il partito candidato, il vantaggio ideologico o demografico è chiaro. Il secondo è se lo sfidante non ha i negativi utilizzabili dalla campagna degli sfidanti, come knock out, da usare contro l'incumbent. Come sfidante, confrontarsi con l'incumbent, o dichiarare il motivo per cui l'incumbent non dovrebbe essere rieletto, è considerato una campagna negativa. Quindi, come sfidante, usare solo strategie positive non sembrerebbe pratico, a meno che tu non riesca a sopraffarle.

Il che ci porta ad essere attriti. Sfidanti con una massa critica sufficiente possono sopraffare l'opposizione. Ricorda Green e Krasno (2001) affermano che gli incumbent più vulnerabili alla sconfitta spendono di più. Quindi qualsiasi campagna che impieghi una strategia di logoramento dovrebbe sapere che l'accesso dell'operatore storico ai media e alla raccolta di fondi potrebbe compensare le forze che lo sfidante potrebbe utilizzare per travolgere. Ma gli incumbent pigri possono essere superati da uno sfidante sfavorito (Faucheux 1997). L'effetto delle spese delle campagne sul rendimento di voto è inconfondibile, ma anche gli incumbent possono vedere rendimenti decrescenti (Green Krasno, 1990). Green e Krasno (1990) fanno sapere che rendimenti decrescenti sono possibili quando le spese per l'incumbent sono alte, superiori ai loro dati del 1978 consentiti. Affinché uno sfidante possa sopraffare un incumbent con le spese, devono spendere molto di più dell'incumbent. Faucheux (1997) suggerisce che uno squilibrio bi-to-uno non è sufficiente. Le campagne Challenger dovrebbero portare questa ricerca a significare che è necessario sopraffare l'incumbent in modo tale che non saranno in grado di: rispondere alle approvazioni, ottenere volontari per contattare gli elettori, raccogliere abbastanza soldi o avere abbastanza tempo per spendere ciò che hanno in modo efficace.

Il terzo tipo di strategia è il referendum, la messaggistica per questo tipo di strategia ruota intorno al tema che un voto per te è un voto per un problema. Questo potrebbe cavalcare il "buttare via i brutti" sentimenti, o un problema più specifico. Naturalmente, si corre il rischio che il problema vada fuori dalla vista pubblica. Ad esempio, se il consiglio comunale sta parlando di spendere soldi per una nuova torre dell'acqua e aumenterà le tasse, uno sfidante potrebbe correre su una posizione "no water tower". Quindi un voto per te significa nessuna torre dell'acqua (cioè meno tasse).

Il quarto tipo di strategia è chiamato divisione e include variazioni sulla base degli elettori e sulla divisione ideologica. Questo può includere l'utilizzo di una strategia che circonda l'avversario e non lascia che si spostino da una posizione. Faucheux (1997) chiama questa strategia "Pincer" in cui l'incumbent assume una posizione importante e quindi lo sfidante può circondarli con conseguenze negative di quella posizione (p.3). Una variante della "Pincer" è nelle gare multi-candidato in cui il candidato centrale è bloccato dalle altre posizioni. Si potrebbe anche menzionare una posizione partigiana chiave in una razza non partigiana per assicurarsi che gli elettori (in un'area che si appoggia pesantemente in quel modo) sappiano che lo sfidante è quel partito o ideologia. Se l'incumbent ha un'ideologia neutrale o opposta, lo sfidante dovrebbe prendere in considerazione le strategie di divisione.

Il quinto è spesso usato come strategia secondaria, o in congiunzione con un altro, il "Get-out-the-Vote" (GOTV) è usato nelle elezioni dove esiste una partecipazione al voto bassa o prevedibile. La strategia GOTV viene alternativamente definita strategia di "identificazione dei votanti" (M. Osskopp, comunicazione personale, 4 marzo 2010). Faucheux (1997) descrive questo come strategie di persuasione e di mobilitazione. GOTV dipende dalla creazione e dall'identificazione di una base di sostenitori, quindi facendo passi per allargare o persuadere gli elettori ad aumentare i tuoi sostenitori, e quindi portare queste persone ai sondaggi. Molte guide di campagna discutono sulle tattiche GOTV, come le telefonate e le offerte di viaggi al sondaggio, negli ultimi giorni di una campagna. Una strategia GOTV dipende dalla preparazione per le tattiche dal primo giorno della campagna. Un gruppo di strategie che gli sfidanti possono utilizzare con le strategie GOTV sono le strategie di tempistica e intensità. Le tattiche per entrambi questi tipi di strategia richiedono un'organizzazione, ma non richiedono molte raccolte di fondi e ciò le rende buone per gli sfidanti con poco più tardi.

Le strategie temporali utilizzano periodi di intensa azione e relativa inerzia per inquadrare la campagna. Faucheux (1997) descrive "Tortoise", "Bookend", "Pearl Harbor" e "Hold Your Fire" quando discute varie strategie di timing (p.4). Questi hanno tutti l'aspetto di periodi di inattività, in cui l'incumbent potrebbe essere indotto a pensare di avere una piccola campagna, di interrompere la campagna o di non aver fatto alcuna campagna. Faucheux (1997) afferma che il "Pearl Harbor", salvando tutte le risorse per un blitzkrieg nell'ultima settimana (o settimane), lascia poco margine di errore. Le strategie di cronometraggio sono abbinate bene al GOTV ma, anche se il tempismo non è una strategia totale, dovrebbe svolgere un ruolo importante nella pianificazione.

L'ultima strategia è la strategia comparativa (detta anche negativa). Se la messaggistica di una campagna mette a confronto la propria posizione con quella di un candidato dell'opposizione, allora quella è considerata una campagna negativa. I candidati non devono pensare alla campagna negativa come ostile o cattiva, anche se solo chiamandola negativa dà quell'impressione ad alcuni. Di solito questo si basa su tattiche di messaggistica, ma non deve essere solo messaggistica. Il confronto può essere usato con messaggi positivi, in cui la strategia positiva (discussa sopra) risponde solo agli attacchi. La strategia comparativa inizia gli attacchi prima dell'opposizione (Faucheux, 1997). La maggior parte degli sfidanti dovrà confrontare il record dell'operatore storico. A meno che l'incumbent non lo abbia già fatto, dovrai dar loro il motivo di dubitare di questo incumbent, perché molti elettori considerano le elezioni come un "referendum su incumbent" (Molyneux, 2004 p.1). Inoltre, a un certo punto verrà chiesto allo sfidante se sono qualificati e hanno bisogno di una risposta (Gray 2007). Quindi comparativo non solo indica le ragioni per non rieleggere l'incumbent ma aggiunge dei motivi per eleggerti. Gli sfidanti dovrebbero considerare che potrebbero non aver bisogno di indebolire l'incumbent, se hanno vinto con meno del 50% o questa non è un'elezione di pluralità.

Ricorda che questi sei tipi di strategia sono solo un aiuto per gli sfidanti a costruire la loro strategia. Come raccomandazione per sviluppare le tattiche, gli sfidanti dovrebbero pensare a 10 modi per mostrare come l'incumbent è qualcosa (cioè fuori dal contatto con la circoscrizione, per / contro il problema popolare, per / contro un gruppo di interesse speciale, ecc.). Pensa a 10 modi per dimostrare che lo sfidante farà l'opposto di quel qualcosa (cioè rimanere in contatto, contro / per un problema popolare, contro / per un gruppo di interesse speciale, ecc.). Se lo sfidante fa quelle 10 cose, non solo dicendo alla gente 10 modi in cui l'incumbent è qualcosa, allora la campagna ha sviluppato tattiche. Pianifica la tua strategia. Quindi ideare tutti i modi per implementarlo. Perché non tutte le tattiche hanno successo, le campagne avranno bisogno di molte tattiche nel loro bagaglio di trucchi. Le campagne dovrebbero attenersi alla strategia scelta, ma potrebbe essere necessario cambiare tattica.

Mentre l'accesso ai media, i vantaggi in termini di storia e denaro possono sembrare schiaccianti per uno sfidante, alcuni studi puntano a quattro aree per dare speranza a quegli sfidanti. Il successo nel prendere un incumbent del Congresso sembra riflettere la mancanza di un precedente ufficio elettivo è il primo. Nel documento "Spiegare i modelli di concorrenza dei candidati", Banks e Kiewiet (1989) discutono le ragioni della partecipazione politica. I candidati di grado inferiore non si presentano come spesso alle elezioni in sede aperta come spesso (banche Kiewiet, 1989). In parole povere, se c'è molta concorrenza, i dilettanti rimangono a casa e lo lasciano ai professionisti. È interessante notare che, mentre una qualità inferiore del candidato produce in genere una produzione con rendimento di voto inferiore (dai dollari spesi), il candidato di qualità inferiore è quello con il maggior successo rispetto agli incumbent. Dal 1970-1984 il venti percento (20%) (113 su 550) di tutti i neoeletti membri del Congresso non avevano mai ricoperto alcun precedente incarico elettivo. Inoltre, il venticinque percento (25%) aveva perso una precedente elezione del Congresso e il cinquantasei percento (il 56%) ha battuto un incumbent (banche Kiewiet, 1989). La probabilità di sconfiggere un incumbent aumenta il meno impressionante precedente ufficio dello sfidante. (Verde Krasno, 1990) Questo suggerisce che correre contro un incumbent può avere successo, con la giusta situazione, anche per qualcuno senza esperienza precedente nel vincere un ufficio elettivo. Le strategie, come i tempi e GOTV, possono essere progettate per sorprendere gli incumbent letargici che non pensano di essere nei guai o che abbiano un serio sfidante.

La seconda area identificata che può aumentare il successo viene trovata sfidando un incumbent con numeri di approvazione / polling bassi. Nell'articolo di Molyneux (2004) "The Big Five-Oh" descrive un fenomeno "la regola del 50% incumbent" (p.1). Rispondendo alla domanda "si merita la rielezione" nel negativo descrive gli incumbent sotto questa regola (Molyneux, 2004, p.1). Guardando i numeri dei sondaggi e il buon senso, ci dice che gli incumbent con approvazione sotto il cinquanta percento (50%) oi primi sondaggi con supporto inferiore al cinquanta percento (50%), riflettono l'infelicità con l'incumbent. Uno sfidante non dovrebbe confondere questo per una soddisfazione con la loro campagna. Lo stato indeciso riflette non sapere abbastanza sullo sfidante (Molyneux, 2004). Correre contro un incumbent con bassi numeri di sondaggi può aumentare le probabilità, ma gli sfidanti devono assicurarsi che gli elettori ne sappiano abbastanza. Lo sguardo di Molyneux (2004) sulle elezioni presidenziali mostra che gli sfidanti ottengono un aumento dai risultati del sondaggio finale di una media di quattro punti percentuali (4%) (p.1). Tieni presente che in genere gli incumbent in genere possono spendere per compensare qualsiasi vantaggio di rendimento che gli sfidanti potrebbero avere nelle spese delle campagne (Green Krasno, 1990). Quindi dobbiamo guardare alle strategie che danno il vantaggio allo sfidante. Ad esempio, l'utilizzo della strategia comparativa potrebbe essere un'opzione per gli sfidanti in questa situazione.

Lo stesso giorno la registrazione degli elettori può aumentare l'affluenza alle urne il giorno delle elezioni. Gli elettori nel mezzo dello spettro socioeconomico risultano cinque percento (5%) più alti nelle aree con le regole di registrazione degli elettori del giorno delle elezioni rispetto alle aree con registrazione avanzata di 30 giorni. Questo è marginalmente più alto dello spettro socioeconomico basso e alto (Brians Grofman, 2001). Qualsiasi gruppo che si traduca in percentuali più alte il giorno delle elezioni può essere utilizzato come vantaggio. Con gli elettori divisi equamente nelle elezioni partigiane, i tempi della strategia potrebbero essere utilizzati come un vantaggio sopprimendo o aumentando il numero di elettori registrati. In molti casi, agli elettori vengono presentate posizioni e dichiarazioni di candidati che approfondiscono il cinismo e scoraggiano la partecipazione. Con l'elezione delle elezioni al voto del 50% (50%), gli elettori marginali sono importanti (Schmitt, 2002). L'opportunità come sfidante è quella di utilizzare la registrazione degli elettori nella tua strategia. Lo stesso giorno o la registrazione avanzata presenteranno diverse opzioni strategiche e tattiche.

Mentre ci possono essere molti altri modi per vincere come sfidante alla quarta, e l'ultima area di ricerca è quella di correre come una donna (se sei uno ovviamente) sottolineando i problemi delle donne. Per convincere le donne a votare "più probabilmente" per i candidati sfidanti, dovrebbero accentuare i problemi di compassione (Herrnson, Lay Stokes, 2003). Gli stereotipi giocano ancora un ruolo in questo mondo e il modo in cui gli elettori vedono i candidati non fa eccezione. Le candidate alle donne sono viste in sintonia con i problemi di compassione (Herrnson, Lay Stokes, 2003). Prima del 1992, era molto comune trovare candidate femminili che mettessero in luce questioni che erano fortemente identificate dagli uomini come importanti (Herrnson, Lay Stokes, 2003). Dopo il 1992, "Anno della donna", le candidate femminili utilizzavano immagini femminili (Herrnson, Lay Stokes, 2003). Ora le donne che usano la tattica delle questioni femminili e indirizzano il loro messaggio ai gruppi sociali hanno una probabilità dell'11% (11%) di sconfiggere l'altro candidato (Herrnson, Lay Stokes, 2003). Sappiamo anche che gli elettori tendono a ricordare le attività di un candidato maschile, e l'aspetto e la famiglia delle candidate (Herrnson, Lay Stokes, 2003). Comprendendo i pregiudizi nei confronti delle donne e dei candidati maschili, possiamo iniziare a formare una strategia. La ricerca sul successo delle donne candidate punta su aspetti pratici come l'aspetto e la messaggistica per le future candidate donne da utilizzare nelle loro campagne. Quindi potresti usare una strategia di divisione o tattiche e messaggi che si concentrano su problemi familiari e di compassione se si rivolgono alle donne. Così facendo migliorerai le tue prospettive.

In conclusione, vincere come sfidante contro un incumbent è possibile. Essere donna e correre sui problemi delle donne aumenta la probabilità di vittoria dell'undici percento (11%) (Herrnson, Lay Stokes, 2003). Conoscere la data di chiusura della registrazione degli elettori aumenta o diminuisce l'affluenza di alcuni membri dello spettro socioeconomico nel processo di pianificazione della strategia (Brians Grofman, 2001). Mantenere la consapevolezza degli elettori indecisi dello sfidante aiuterà a convincerli a rompere per lo sfidante. Se non sei ancora in carica, non preoccuparti, hanno vinto molti sfidanti di successo. Basta essere preparati a volte devi correre contro di loro più di una volta. Dalla speranza di ricerca per lo sfidante sta nello sviluppo di una comprensione della strategia, pianificazione della strategia della campagna e l'utilizzo di una varietà di tattiche per superare i vantaggi incombenti per vincere.

Le migliori strategie per vincere Townhall di Multiplayer COC

Le migliori strategie per vincere Townhall di Multiplayer COC

Scontro tra clan (COC) è un videogioco di strategia mobile sviluppato e pubblicato da Supercell. È uno dei migliori giochi su Google Play Store con oltre 100 milioni di download e 38 milioni di recensioni.

Condividerò alcuni suggerimenti generali e specifici strategie per vincere lo scontro tra clan e battaglie.

Ci sono due tipi di giocatori in COC

1) Gli agricoltori sono i giocatori che si concentrano sul bottino e ignorano i trofei.

2) I cacciatori di trofei sono le persone che si concentrano su un numero di trofei che li portano a bonus più alti e ovviamente avversari difficili.

Ecco alcuni suggerimenti generali per entrambe le categorie

1) Conoscere la propria forza attacca sempre l'avversario che si trova allo stesso livello o meno. Se attacchi l'avversario del municipio di livello 3 con l'esercito del municipio di livello 2, ci sono molte probabilità che tu perda.

2) Usa sempre i Wall breaker per rompere i muri, ho sempre 5 interruttori a muro per rompere i muri. Se non li userai, perderai alcune delle tue truppe mentre rompi i muri, che non è una buona idea.

3) Controlla sempre che ci siano truppe nel castello del clan dell'avversario. Se li attirano fuori dalla portata delle difese del tuo avversario e li uccidono e poi iniziano l'attacco.

4) Non rilasciare mai le tue truppe a bassa salute in una sola volta. Ad esempio, se si desidera utilizzare interruttori a muro, rilasciare sempre solo due o tre interruttori a muro per verificare se vi sia o meno una bomba gigante in quella zona.

Ecco alcune strategie per vincere lo scontro tra clan e battaglie.

1) "Barchwall" è una formazione che include barbari e arcieri. Ho trovato questa strategia efficace per tutte le fasi eccetto TH 9 & in su.

Quindi, come antipasto, puoi usare questa strategia per gli attacchi ed è anche economico. Inizierai con l'interruttore a muro per rompere i muri, quindi rilascerai tutti i barbari e gli arcieri contemporaneamente dallo stesso lato.

2) "BAMW" la formazione è composta da barbari, arcieri, servitori e rompi muro. Questa è una delle strategie più efficaci per l'agricoltura.

Userai i wall breaker per rompere i muri, poi rilascerai tutti i barbari, dopo 3 secondi rilascerai i Goblin, i Barbari prenderanno tutti i colpi e Goblin saccheggerà tutte le risorse.

Questa strategia ti farà guadagnare una buona quantità di risorse.

3) "WAGG" consiste di Wall breakers, Giants & Goblins. Questa strategia funziona allo stesso modo di BAMW. Usa sempre l'incantesimo Rage in questa strategia.

1) "GoWiPe" consistono in Golem, Maghi e Pekka. Questa strategia ti garantisce 3 stelle se la usi in maniera corretta e utilizzando i suggerimenti generali.

Golem e Pekkas prendono i colpi e Wizards distrugge tutto con la loro travolgente capacità di danno.

Faresti meglio a prestare attenzione alle bombe giganti perché possono uccidere tutti i tuoi maghi contemporaneamente, quindi è meglio rilasciare i maghi dietro i golem e Pekkas. Gli incantesimi di cura possono darti un vantaggio in questa strategia.

2) "Draghi +" come indica il nome, puoi usare i Draghi per spazzare via la base dell'avversario. Questa strategia funziona quando la difesa aerea del tuo avversario non è forte.

Questa strategia può farti diventare due stelle se implementi i suggerimenti generali. Usa sempre gli incantesimi Rage in questa strategia.

3) "Destroyer WiGWaGPeAr" Questa strategia è la forma avanzata di "GoWiPe". La formazione consiste in maghi. Giganti, Wall Breakers, Golem, Pekka e Arcieri. Che uso da anni. Se sei un townhall7 + questa strategia può portarti una buona quantità di trofei e bottini.

La Strategia è di liberare golem per primo e dopo 2 secondi, rilasci 3 murales che distruggono i muri esterni. Quindi rilasci il Pekka con alcuni maghi che aprono la strada e poi rilasci tutti i maghi rimanenti per spazzare via la base.

Gli arcieri fanno il loro lavoro sui 4 lati della base per distruggere le capanne e gli altri edifici che il giocatore mette lì fuori per ritardare il tempo di attacco e molti giocatori non ottengono il tempo perché le loro truppe non possono distruggere quegli ultimi edifici agli angoli .

Questa strategia neutralizza tutte le tecniche del tuo avversario. È sempre bene usare l'incantesimo di guarigione e rabbia in questa strategia.

Ci sono dozzine di strategie di attacco e di agricoltura là fuori, ma queste sono le migliori strategie per vincere scontri clan di clan.

Una volta padroneggiate queste strategie, puoi sempre personalizzare queste strategie in quanto c'è sempre spazio per miglioramenti.

Per favore facci sapere le strategie che usi in COC e continua a farci visita.