upay per soldi

upay per soldi

Ma senza reddito pubblicitario, non possiamo continuare a rendere questo sito fantastico. AdBlock impedisce inoltre al sito Web di funzionare correttamente. Aggiungi FreeGameKeys alla tua whitelist.

Ubisoft sta regalando un perma gratuito.

Assassin's Creed IV Black Flag (Uplay) gratuito

Ubisoft sta regalando un perma gratuito.

Ottieni il mondo in conflitto gratuitamente! (Uplay)

Ubisoft sta regalando un perma gratuito.

AdBlock impedisce al sito web di funzionare correttamente. Aggiungi FreeGameKeys alla tua whitelist.

Per Honor Free Open Test (Uplay)

Ubisoft ha annunciato che tutti i giocatori.

Steep: Road to the Olympics Open Beta (Uplay)

Dal 28 novembre al 4 dicembre, puoi.

Free Game Keys è una comunità di gioco per i cacciatori di bottino. Trova e condividi i migliori omaggi di gioco, chiavi di gioco, chiavi CD, codici DLC, chiavi beta, oggetti di gioco, pacchetti regalo, valuta virtuale, offerte, omaggi, crediti, monete, pacchetti, giochi e altri giochi. Meglio di tutti, è tutto gratis!

Il commento è stato collassato.

Il commento è stato collassato.

Il commento è stato collassato.

ero troppo lento ma ancora proposi per la generosità

Il commento è stato collassato.

Il commento è stato collassato.

Solo una chiave beta? Non viene visualizzato nel mio account UPlay dopo aver effettuato l'accesso tramite il loro sito Web, mi viene fornito il link per il download.

Il commento è stato collassato.

Nella libreria Uplay Games scorri verso il basso e fai clic su Sfoglia giochi gratuiti, scorri verso il basso e vedrai The Mighty ricerca di bottino epico con un pulsante "Aggiungi ai miei giochi".

Il commento è stato collassato.

Hmm, lo era già prima? L'attivazione della chiave era inutile?

Il commento è stato collassato.

non lo so, l'ho appena scoperto dopo.

Il commento è stato collassato.

No, avresti potuto semplicemente scaricare il programma di avvio dalla home page dei giochi e aver effettuato l'accesso tramite il programma di avvio.

Il commento è stato collassato.

puoi scaricare il gioco, ma devi attivare la chiave beta sul tuo account per giocare.

Il commento è stato collassato.

Il gioco sarà libero di giocare ma non è stato lanciato ufficialmente quindi è necessaria una chiave per giocare la beta ora o qualcosa di simile. Modifica: sembra che sia ora open beta, forse ottieni punti extra o qualcosa con la chiave?

Il commento è stato collassato.

sembra che la chiave non attivi nulla in uplay o in DLC unlocker

Il commento è stato collassato.

Quindi, questo è inutile?

Il commento è stato collassato.

non lo so, probabilmente

Il commento è stato collassato.

è open beta adesso? pensavo ancora chiuso beta

Il commento è stato collassato.

Il commento è stato collassato.

Grazie per le informazioni.

Il commento è stato collassato.

Thx, ne prendo uno, sembra un gioco divertente: D

Il commento è stato collassato.

Prendi il mio codice: JTEDXWA4MATXR5LC

Il commento è stato collassato.

Il commento è stato collassato.

Il commento è stato collassato.

ci sono molti più codici qui.

Il commento è stato collassato.

Il commento è stato collassato.

Il commento è stato collassato.

WG 7D 6K T3 RD DY LL 7G

Il commento è stato collassato.

Qui lazy fags xD RYM7MP3PY3MHLXDW

Il commento è stato collassato.

Non sono interessato quindi prendilo. Y3EYFT3HF47M66T6

Il commento è stato collassato.

Il commento è stato collassato.

Solo così tutti lo sanno. Hai bisogno della chiave per essere in grado di lanciare il gioco. Quando installi il gioco dai giochi free-to-play, avvia un launcher in cui devi effettuare nuovamente il login con il tuo account ubi. Richiede quindi la chiave Beta creata qui.

Un po 'fastidioso che usi l'uplay E il suo stesso launcher.

Il commento è stato collassato.

In realtà ha solo bisogno di un account Ubisoft (che ovviamente è anche un account di uplay). Ma non richiede affatto il client di uplay.

Ubisoft cancella le chiavi di aggiornamento "fraudolente" dei rivenditori

Di Graham Smith, il 27 gennaio 2015 alle 9:00

Per tutto il problema in cui si trova Internet, sai quale parola non usiamo abbastanza? “Fracas”. Ecco di seguito: Ubisoft ha disattivato un set di chiavi di gioco Uplay che è stato ritenuto "ottenuto in modo fraudolento", lasciando i giocatori che acquistavano quelle chiavi dai venditori di tasca piena di ira. Un thread di trenta pagine sul forum (al momento in cui scrivo) sul sito di Ubi è pieno di storie di persone colpite.

Il thread è stato avviato dal forum utente slump3r, che afferma di aver acquistato le chiavi dal re-venditore Kinguin per evitare l'uso di Euro nella valuta nativa della Polonia, che "non possono permettersi di pagare in Polonia" poiché l'Euro è 4x la valuta polacca, che mi farebbe pagare per una partita come FC4 [...] l'equivalente di 200 Eur. "La situazione è resa più complicata perché l'utente è" un belga espatriato in Polonia "che non parla polacco, e così ha bisogno della versione in lingua inglese dei giochi di Ubisoft che non sono altrimenti disponibili in Polonia.

Se questo fosse solo un caso, sarebbe uno sfortunato esempio di qualcuno che cade tra le crepe dei negozi digitali in un mondo internazionale, ma il thread è rapidamente cresciuto nelle ultime 48 ore con storie simili - almeno nel senso che altri le persone hanno anche comprato dai venditori e hanno disattivato i loro codici.

Ciò è continuato fino a ieri sera quando il responsabile della community di Ubisoft xMiiSTY ha risposto nel thread:

Disattiviamo regolarmente chiavi ottenute e rivendute in modo fraudolento. In questo caso, stiamo attualmente esaminando l'origine della frode e aggiorneremo i clienti non appena avremo maggiori informazioni da condividere. Nel frattempo, i clienti devono contattare il venditore da cui hanno acquistato la chiave.

Il che non sembra particolarmente promettente per quanto riguarda gli utenti interessati che ottengono una risoluzione soddisfacente. Mentre ciò rende allettante la biasimo su Ubisoft, non mi sembra che stiano facendo qualcosa di sbagliato - possono vendere prodotti con qualsiasi prezzo che scelgono, ci sono spesso motivi fiscali o amministrativi per i prezzi da offrire in non -valute locali, e sembrerebbe ingiusto che siano obbligate a onorare le chiavi se sono, come dichiarano, ottenute fraudolentemente da quei rivenditori chiave.

Ho chiesto ad Ubisoft un commento, ma nel frattempo credo che consideri questo un doppio PSA: quando si tratta di rivendite chiave, l'acquirente fa attenzione; e per favore usa la parola "fracas" più liberamente.

Se fai clic sui nostri link ai negozi online e effettui un acquisto, potremmo ricevere qualche soldo. Trova maggiori informazioni qui.

Come si può ottenere una chiave in modo fraudolento? Ubi non ha il controllo su quale combinazione di simboli sblocca i loro giochi? Disattivare dopo il fatto sembra ... strano.

Probabilmente sono sicuro che comprando le chiavi su una carta di credito rubata. Ovviamente ci sarà un certo ritardo tra l'acquisto e qualcuno che riporta che 1000 chiavi sono state appena addebitate sulla loro carta di credito e non erano loro.

Quando qualcosa costa £ 30 e qualcuno ti raggiunge per la strada e te lo offre per £ 15, probabilmente ti insospettirei. La stessa cosa con i siti Web non è meno sospetta, le persone dovrebbero sempre essere cauti sul fatto che qualcosa di oscuro potrebbe andare avanti.

C'è un intero carico di spam su youtube che al momento offre chiavi a vapore economiche: chiunque ricorra allo spamming per trasmettere il proprio messaggio è probabilmente infranto le regole in un sacco di altri modi.

Offrire £ 30 di giochi a vapore per £ 15 è ora una pratica perfettamente normale attraverso Steam stesso. Ubisoft non pubblica un elenco di rivenditori che considerano "autorizzati". G2A, uno dei rivenditori che ha revocato le chiavi, e mentre Ubisoft mantiene la "buona lista" segreta, sponsorizza PewDiePie, i cui video che riproducono i giochi revocati sono stati collegati agli account promozionali ufficiali di Ubisoft tramite Twitter, ecc.

Quindi, tutto sommato, non è così ovvio che i prodotti acquistati tramite G2A verranno uccisi dall'editore dopo aver giocato allegramente per settimane.

Presumibilmente se stai acquistando tramite un rivenditore legittimo che è stato bruciato da questo, sarai comunque in grado di ottenere un rimborso da loro, o almeno ottenere una chiave sostitutiva.

Sembra molto probabile che siano stati comprati su carte rubate e se questo è il caso G2A ha bisogno di prendere le loro cazzate insieme in termini di come stanno acquistando queste chiavi.

Il fatto è che se si stesse utilizzando un rivenditore legittimo, allora probabilmente starai bene e non andrà di moda. Se non eri in quel momento hai commesso un errore - forse è un errore facile da fare, ma Ubisoft non è realmente responsabile di chi tu dai il tuo denaro.

Penso che un post sia stato modificato? Questa risposta non ha più alcun senso, comunque!

Sì, ma il punto è che la rivendita delle chiavi non è legittima ovunque indipendentemente dalla situazione, nulla impedisce alle società di gioco di cancellare i rivenditori chiave come non autorizzati e avrebbero tutti i diritti per farlo. È una questione davvero semplice che non richiede nulla di più complicato di così.

La semplice risposta sarebbe quindi evitare i rivenditori chiave e avrai evitato il problema. È meglio se sei a corto di denaro per essere il tipo di "pirata quasi accettabile" che più spesso poi non finisce per comprare il gioco a prescindere, ma dai canali appropriati.

@ Thurgret - Sì, l'ho notato e ri-editato. È del tutto possibile che sto diventando pazzo e alla fine ho unito due post nel mio cervello mentre rispondevo. Oh bene, spero che le cose abbiano molto più senso ora.

> Quando qualcosa costa £ 30 e qualcuno ti raggiunge per la strada e te lo offre per £ 15, probabilmente ti insospettirei.

Ma non è qualcuno che ti va incontro ... è un altro negozio. Ho visto che i prodotti da campeggio costavano la metà tanto a Walmart quanto a REI (un negozio di articoli sportivi di lusso). Stesso prodotto, metà del prezzo. Non c'è nulla di sospetto in questo e Walmart non vende roba rubata. Solo il prezzo più basso non indica che questi negozi vendano chiavi rubate.

In effetti, c'è qualcosa di sospetto a riguardo. O almeno potenzialmente così. C'è qualche ragione per cui l'unico negozio può permettersi di venderti l'articolo per un prezzo notevolmente inferiore (in corso) rispetto all'altro negozio. Forse è un oggetto simile di una fabbricazione più economica. Forse hanno economie di scala che l'altro negozio non ha o ottengono un prezzo all'ingrosso migliore. Forse l'altro negozio sta massicciamente scricchiolando i prezzi. O forse il negozio economico lo sta facendo illegittimamente.

Allo stesso tempo, nel mercato digitale, dove puoi vedere i prezzi andare da uno a venti (e viceversa) sullo stesso negozio in poche ore, ho la sensazione che le persone siano diventate perfettamente inette al prezzo come un indizio di potenziale errore.

Quindi, poiché Humble Bundle vende quattro chiavi per un dollaro, molto al di sotto dei prezzi di chiunque altro, si dovrebbe presumere che non siano un rivenditore legittimo, giusto? Tranne che lo sono. $ 1.60 Mortal Kombat 9 Komplete Edition su Nuuvem, deve essere rubato, giusto? Tranne no, sono al 100% legittimi. Il prezzo non è un indicatore adeguato della legittimità di un rivenditore, almeno nel mondo delle vendite di giochi digitali. Niente affatto e non mai. C'è solo troppa competizione e troppa sottoquotazione tra siti legittimi perché un gioco che è a buon mercato per sempre di per sé garantisce molto controllo.

Per usare la tua analogia anche se stai parlando di fare la spesa al REI contro un ragazzo nel parcheggio di Walmart con gli stessi prodotti nel retro del suo camion. Sono entrambi negozi, ma chiaramente uno è più rispettabile dell'altro.

Dici "Walmart non vende beni rubati", ma puoi solo dirlo perché sono un marchio ben noto. Ti imbatti in un sito web di cui non hai mai sentito parlare e non hai idea di cosa sia ciò che otterrai per i tuoi soldi.

Un sito Web di bell'aspetto può essere messo insieme per £ 50 incluso l'hosting. Quando guardi un sito di cui non hai mai sentito parlare prima, tutto ciò che sai è che esiste un tizio e hanno creato un sito web. È molto più vicino ad imbattersi in qualcuno per strada piuttosto che entrare in un costoso negozio di mattoni e malta.

Un gioco di 10 anni che ha un 80% di sconto potrebbe non essere sospetto, ma se vedi GTA5 su PC per 20 dollari al mese prima che esca il suo momento di iniziare a fare domande. Gente di buon senso, usala per non lasciare che la tua avidità la butti fuori dalla finestra. Questo è quello su cui contano questi ragazzi, lo sai.

Eppure nessuno ha mai affermato che le chiavi siano "rubate" o che siano state acquistate con carte di credito "rubate", oltre che in questi forum.

Ubisoft sta rivendicando una frode (tipicamente, una sorta di inganno), che potrebbe essere qualsiasi cosa, molto probabilmente un acquirente al dettaglio che afferma che venderà le chiavi in ​​un paese in via di sviluppo a basso salario quando in realtà le prende online e le vende a tutti -comers.

Trovo straordinario che ogni volta che questo viene fuori i commentatori del forum saltano immediatamente alle accuse di carte di credito rubate, ma ecco il punto, le carte di credito rubate sono in genere un problema tra banche e rivenditori. Al di fuori di UPlay (nel qual caso le vendite sono roba da nichel e dime, improbabile che si siano verificate nei volumi presunti, e praticamente non rintracciabili se fatte in uno o due su conti fittizi freschi) è estremamente improbabile che Ubisoft venda davvero molto tramite credito carta - utilizzeranno inevitabilmente le normali modalità di fatturazione commerciale quando vendono lotti all'ingrosso di chiavi di gioco ai rivenditori. Le probabilità che Ubisoft venga masterizzata direttamente da "carte di credito rubate" in questi tipi di volumi sono praticamente nulle.

Se qualcuno ruba la mia carta di credito, compra un mazzo di chiavi di gioco, poi le abbona, è del tutto implausibile immaginare che Ubisoft darebbe un lancio. In effetti, l'inevitabile risposta, se si preoccupano di darmi una risposta, sarà "riprenderla con la tua banca".

Le cancellazioni chiave riguardano inevitabilmente le grandi società che applicano restrizioni dei prezzi regionali e, come tutti sappiamo, i benefici della globalizzazione non possono che giovare alle grandi società, mai alle persone.

Sono solidale con slump3r, fino a un certo punto. Lo stipendio medio in Polonia è in realtà 1/3 di quello dell'Europa occidentale, e ho trovato che i prezzi di Steam in Polonia sono leggermente inferiori a quelli di Western Europ, quindi fondamentalmente sta osservando una differenza di prezzo pari a 2x. Questo tipo di differenza di prezzo, per un sacco di cose, non mi ha mai spinto a considerare i posti di lavoro dell'Europa orientale, anche se il salario era all'altezza degli standard locali (ho vissuto in 4 paesi in 3 diversi continenti, non è un commento inutile).

La barriera linguistica è tuttavia difficile. Detesto che Steam (e altri rivenditori online) rendono così difficile ottenere la versione "giusta". Per non parlare del problema di censura tedesco che sto attualmente incontrando. Ho acquistato i giochi Steam in alcuni paesi diversi (sempre su Steam però), e sono sempre preoccupato che il mio account sia vietato. Ah, le gioie del DRM "senza cuciture" ....

Detto questo, ho sempre considerato i rivenditori chiave come oggetti poco raccomandabili e poco raccomandabili. In nessun modo mi fiderò mai di loro con i miei dettagli di carta di credito / di credito. Ho una lista molto breve di gamestores online di cui mi fido (in pratica: GOG, Humble e Steam), e anche se a volte mi costa soldi (e forse un gioco non disponibile nel mio paese), non compro da nessun'altra parte, se non direttamente dallo sviluppatore.

Non è Steam che limita le lingue. È Ubisoft.

Lo stipendio locale e il tasso di cambio non possono essere gli unici fattori considerati quando si cerca di determinare la costanza relativa. Solo perché un articolo costa, diciamo, il doppio nella valuta locale, non significa che sia due volte più difficile permetterselo a un individuo locale. Un terzo fattore chiave è il costo della vita locale.

Vivo in Argentina, dove il peso è di circa 12 dollari USA per acquisti di carte di credito internazionali (un tempo era 1: 1 quindici anni fa su tutta la linea). Ma ciò non significa che le cose vendute con un valore in USD siano 12 volte più difficili da acquisire. Probabilmente la metà, forse meno, visto come ...

1) Il mio stipendio non è l'8% del lavoro equivalente negli Stati Uniti. Forse due volte.

2) Non tutto ha un prezzo in base a USD qui, quindi il costo della vita è considerevolmente inferiore a quello degli Stati Uniti. Pertanto, mentre comprare cose come i giochi è una spesa significativa, non è un colpo devastante per le mie finanze.

Ma questo è deprimente, per confrontare il mio status con quello di un pari americano. Quella polacca si lamenta di una differenza 4: 1 (che in realtà è 3: 1). Sicuramente il costo della vita in Polonia non è lo stesso che nell'Europa occidentale, quindi mi fa venire voglia di schiaffeggiarlo per averlo fischiato e non può permettersi giochi con un salario polacco. Prova un tasso di cambio vicino al 14: 1, come abbiamo per gli acquisti di carte di credito in euro qui, e poi parleremo.

Beh, lamentati del tuo paese, mi lamenterò del mio.

E a proposito, mi dispiace di aver dimenticato di fare una ricerca molto grande dei miei numeri.

Volevo dimostrare che questa è già una cattiva pratica commerciale per cominciare.

E non che non posso permettermi di pagare quei 59,99, tradotto 253,15 PLN.

Ma trovo che pagare 253,15 quando il gioco in un negozio costa 146 PLN è un po 'troppo per ottenere una chiave senza una lingua ristretta, no?

Soprattutto in un paese in cui la paga media è di circa 2000 PLN. Quindi se 1/10 della tua paga va in un videogioco, non c'è un problema?

Leggi il post originale sul forum, leggi tutto. Questo in realtà non è quello che principalmente sostengo comunque.

Inoltre, non sono palo.

Ecco perché posso confrontare ciò che è comparabile, dal momento che ho vissuto in entrambi i paesi.

Nessuno sta parlando del tuo paese e se vuoi, beh, sei il benvenuto anche a lamentarti, ma lasciami lamentarmi della mia situazione in pace :)

Umm ... non dovresti dare loro i dati della tua carta di credito ... usi PayPal, in questo modo non ricevono mai nessuna delle tue informazioni e se non ti consegnano puoi aprire una causa contro di loro duh.

"Possono vendere i prodotti a qualunque prezzo scelgano, ci sono spesso ragioni fiscali o amministrative per i prezzi da offrire in valute non locali, e sembrerebbe ingiusto che siano obbligati a onorare le chiavi se sono, come affermano, fraudolentemente ottenuto da quei rivenditori chiave. ”

Mi piacerebbe vedere il motivo fiscale o amministrativo per bull come Steams 1 $ = 1 €, ecc! Anche per vendere giochi in Polonia a prezzi da € e altri di tali shenigans!

E mi piacerebbe vedere qualsiasi prova per le chiavi "fraudolentemente ottenute"!

E questo probabilmente perché ... molti paesi dell'UE hanno il 24% di IVA, quindi 1 dollaro è in realtà 0,76 euro per l'editore / sviluppatore che è giusto. Ma fa schifo per il cliente. Alcuni paesi dell'UE hanno un'IVA più piccola, ma sono più facili da punire tutti allo stesso modo. Niente spiega $ 1 a £ 1 però.

Boooollocks! L'IVA media non è affatto del 24%, è solo per il paese nordico e la loro pazzia patrimoniale (tre volte tanto il PIL pro capite rispetto al resto d'Europa). La maggior parte dell'Europa ha l'IVA standard al 20% e diversi paesi hanno ridotto l'IVA sui beni virtuali (alcuni addirittura non hanno nemmeno aggiunto l'IVA ai beni virtuali venduti online fino al 2012-2014).

La vera ragione alla base di questa differenza di prezzo (il 150% del prezzo degli Stati Uniti quando il valore del dollaro era stagnante) è il sistema messo in atto dai produttori di console e dai maggiori editori negli anni '90, che fissa i prezzi dei giochi sul mercato europeo (su entrambi i dispositivi e giochi).

Se catturati in flagrante (costringendoli a negoziare una multa), le loro scuse sono andate dalle fluttuazioni tra l'USD e le valute europee (poi sostituite dall'euro), al costo di localizzazione del prodotto (doppiaggio + traduzione di testi) e il costo del lavoro (distribuzione al dettaglio) nell'UE. Queste cose non costavano quasi il 50% del budget USA necessario per una partita, hanno accettato di pagare le multe e hanno fatto finta di prendere misure "appropriate" per non farlo accadere di nuovo.

Se guardate il valore storico del dollaro e dell'euro da metà 2006, l'EUR è andato sotto 1,25 USD due volte, per 2 mesi in totale - su 100 mesi. Per tutti gli altri 98 mesi, era superiore al + 25%. Ha raggiunto + 44%, + 46%, + 57%. Per favore, indicami un'Europa con il 35% di IVA, perché è la media degli ultimi 8 anni (la media effettiva dei beni virtuali era di circa il 15-18%, prima della recente armonizzazione verso il 20%).

Non sorprende che il mercato europeo sia rimasto più piccolo in termini di vendite e ricavi lordi (rispetto al mercato statunitense, sempre così generoso), nonostante il suo "potenziale". Non sorprende che i tassi di pirateria abbiano seguito lo stesso schema.

Quando Steam iniziò a pubblicare giochi non Valve sulla sua piattaforma (fine 2005), i prezzi erano in dollari: i giocatori europei di PC si precipitarono su Steam mentre altri giochi venivano rilasciati su di esso, mentre i negozi al dettaglio venivano abbandonati (molto più velocemente che nel Stati Uniti: la sezione PC è completamente scomparsa secoli fa).

Il costo più alto della manodopera per la gestione delle catene di vendita al dettaglio non era più lì con la distribuzione digitale (sostituita solo da una molto più bassa, con prezzi identici per lo spazio di archiviazione CDN e larghezza di banda tra Stati Uniti ed Europa), la localizzazione non è stata ancora eseguita sulla maggior parte dei titoli e sono stati sistematicamente esternalizzati alle regioni più povere (riducendo notevolmente la qualità e il costo), mentre l'EUR stava mantenendo un solido valore elevato (che si è appena calmato molto recentemente con il recupero dell'USD). Con i prezzi degli Stati Uniti, la piattaforma Steam stava effettivamente riportando in vita un mercato di PC inattivo, con prezzi che corrispondevano finalmente a un optimum di domanda di offerta.

Avanti veloce al 2008. L'inverno sta arrivando.

17 dicembre 2008. Senza alcun preavviso, Steam costringe l'intero negozio a passare ai prezzi europei al dettaglio ogni volta che viene utilizzato un IP europeo o un'opzione di pagamento europea.

19 dicembre 2008. Electronic Arts porta finalmente i suoi giochi alla piattaforma Steam (Mass Effect, Dead Space, Mirror's Edge, C&C3, Spore, ecc.).

Dopo questa modifica, tutte le altre piattaforme di distribuzione digitale hanno introdotto e imposto prezzi regionali per portare gli editori retail-based anche sulle loro piattaforme. Gli editori retail-based hanno anche lanciato i propri servizi di distribuzione digitale. L'anno scorso, anche Good Old Games è stato pressato da piccoli / medi editori per introdurre prezzi regionali sulla loro piattaforma (risultando in un fiasco strano, con GoG che distribuiva i crediti GoG per la differenza di prezzo).

Intorno al 2009, alcuni sviluppatori indipendenti di Steam hanno portato manualmente la differenza di prezzo ad un tasso più ragionevole (come il 120% del prezzo degli Stati Uniti). Valve ha cercato di creare livelli diversi tra i paesi europei per i propri giochi, di non avere prezzi folle per i paesi meno ricchi (come nei Balcani o nell'Est della Pasqua - non ha senso tentare di non piratare, quando il prezzo di una partita è incredibilmente alto) , ma per lo più non sono riusciti a mettere i paesi giusti ai livelli giusti (mescolando paesi estremamente ricchi e molto poveri insieme).

Quindi è tornata alla pirateria diffusa anche tra i giocatori che pagavano posti di lavoro, aspettavano le vendite e ora acquistavano la chiave Steam più economica da rivenditori ombrosi.

Gli editori daranno la colpa della pirateria e delle differenze culturali come causa di minori vendite, dando la caccia alle chiavi dall'area della CSI. Nessuno alla riunione del consiglio di amministrazione farà notare che fissare un prodotto a $ 50 su un mercato, quindi quotare lo stesso prodotto $ 75 su un mercato quasi identico, potrebbe spiegare la variazione e il modo in cui ha profondamente influenzato il modo in cui i consumatori europei acquistano e consumano videogiochi .

"Mi piacerebbe vedere il motivo fiscale o amministrativo per bull come Steams 1 $ = 1 €, etc !!

Tasso di cambio corrente: 1 USD = 0,88 Euro

I prezzi degli Stati Uniti non includono l'IVA (che di solito è di circa il 15% negli Stati charing), mentre i prezzi dell'UE includono già il 20-25% di IVA. Il che ci porta ad un tasso complessivo di circa 1: 1. Vedi, facile!

Quindi alla fine i clienti dell'UE non pagano di più per i giochi. È solo che i cittadini statunitensi che vivono in Stati in cui l'IVA non si applica ai beni digitali stanno risparmiando denaro.

Dovrò essere in disaccordo con te su questo, Graham.

Se questa fosse stata una questione di polizia / proprietà, la polizia avrebbe costruito un procedimento penale, sequestrato i beni rubati dagli acquirenti inconsapevoli, che avrebbero poi avuto un reclamo mandato dal tribunale per contrastare il venditore.

Ciò che Ubisoft ha fatto è dichiarare un certo segmento dei loro clienti sfortunati vittime di questa settimana mentre ridacchiavano follemente, e ha revocato la "proprietà" dei loro giochi senza alcuna ragionevole speranza di restituzione.

Tutti questi clienti sono ormai fuori di tasca, bloccati nel limbo tra Ubisoft "Non è un nostro problema, parliamo con il rivenditore" e il rivenditore "Non è un nostro problema, parla con Ubisoft" per sempre.

Se Ubisoft vuole davvero scopare un gruppo di persone che già non sentivo il desiderio di pagare i prezzi di Ubisoft per i giochi, rompersi e fidarsi di quei clienti che potrebbero sentirsi inclini a prendere il sistema DRM di Ubisoft mascherato da negozio e portarli a pirati invece di acquistare qualsiasi e tutti i futuri giochi Ubisoft quei clienti potrebbero essere interessati, questo è il business di Ubisoft, ma non riesco a vedere come questa situazione sia diversa da Ubisoft presunto frode con il proprio definito furto.

Non vedo che tipo di fiducia ci sia da rompere lì, tu conoscere stai dando i tuoi soldi a un'azienda che ha le chiavi in ​​modi sconosciuti e strani, lo stai facendo volentieri e sapendo che lo sviluppatore potrebbe anche non averne un solo centesimo mentre stai anche sostenendo un losco business che non dovrebbe essere in crescita, e in seguito ti aspetti che lo sviluppatore truffato rispetti un acquisto di cui non sono nemmeno a conoscenza.

Penso che dovremmo sistemarci un po 'e pensare a questo trogolo, non è che tutti dovremmo essere in marcia con i forconi solo perché è Ubisoft lì.

Non sono d'accordo Stai dando i tuoi soldi ad un negozio online. Non c'è nulla che ti dica davvero che i loro prodotti sono ombrosi, perché dovrebbe esserci? La maggior parte di questi negozi sembra abbastanza rispettabile e come qualsiasi altro negozio online. Acquisti un prodotto da un editore L'editore decide quindi che il prodotto che hai acquistato è stato "ottenuto e rivenduto in modo fraudolento".

Questa è la loro definizione. Nessuna spiegazione di sorta. Niente sulla falsariga di "un camion pieno di giochi è stato dirottato" o "qualcuno ha usato fraudolentemente carta di credito per acquistare 10.000 giochi". Penso che in questo caso, la prova dovrebbe essere fornita da Ubisoft prima.

Sospetto che non abbiano ottenuto tanto denaro quanto volevano da queste chiavi e quindi cercano di chiudere il negozio. Molto probabilmente preferiscono vendere a prezzi diversi in regioni diverse e quando qualcuno ignora di essere incazzato. Questo è solo il lato oscuro delle strategie di pricing regionali è la mia ipotesi.

"La carta di credito di alcuni è stata usata fraudolentemente per acquistare 10.000 giochi"

Il che è qualcosa che può accadere, inoltre i siti di rivenditori chiave di solito sono strategicamente ospitati in paesi che sono abbastanza negligenti sono alcune delle leggi coinvolte. Ci sono vari modi in cui si ottengono le chiavi e il più delle volte i soldi non tornano alla fonte corretta. Per favore usa solo google se vuoi ulteriori chiarimenti.

Ubisoft e altri non hanno davvero nulla di strano da fare piuttosto che semplicemente dire che non supportano i siti di rivenditori chiave nella loro interezza, ed è un loro diritto.

Non c'è nulla di losco in G2A - è un mercato per chi vende chiavi CD e (aneddoticamente, ovviamente) ogni acquisto che io o chiunque altro abbia mai saputo acquistare da loro è stato perfettamente legittimo. Questo non è altro che Ubisoft che si lancia in una sfida perché come osa i consumatori utilizzano il mercato libero per pagare meno di 50 sterline per un gioco.

La gente che vende le chiavi del CD è una cosa abbastanza intrinsecamente losca. Certamente ci sono modi legittimi per disporre di una chiave CD extra da smaltire, ma non è come se i privati ​​avessero accesso ai prezzi all'ingrosso, di regola, quindi si pone sempre la domanda: perché è una transazione redditizia per loro?

Lavorando in un'organizzazione che rimarrà senza nome, ti dico questo: G2A è il paradiso dei riciclatori di denaro, riciclando le carte di credito rubate in G2A e poi di nuovo fuori in cambio di denaro fresco, poi se ne vanno. Una delle più grandi bandiere rosse per i furti finanziari e le transazioni ingannevoli è l'acquisto o la vendita di chiavi cd in questi siti.

Ho un momento difficile avvolgere la mia testa intorno alla tua prospettiva. G2A è un mercato aperto in cui le persone possono condividere liberamente le proprie chiavi CD in vendita? Non ho mai usato il servizio, me stesso.

Forse è perché sono così inondato nel sistema che abbiamo dove vivo. Se stai acquistando qualcosa di seconda mano, dove vivo, è tua responsabilità assicurarti che l'oggetto o il servizio che stai acquistando non sia stato acquistato in alcun modo ombreggiato. Il consumatore ha una responsabilità. Il modo in cui funziona quindi se hai comprato qualcosa che non potresti legalmente acquistare, devi aprire una causa contro la persona che ti ha truffato. Non posso fare a meno di sentire la situazione è simile qui. Le persone usavano servizi in cui non potevano essere sicuri di acquistare un prodotto che erano davvero in grado di acquistare.

Voglio dire, fa schifo che le persone non siano in grado di acquistare giochi a un prezzo ragionevole, ma questo è un problema separato da questo.

E le persone vendono beni rubati nei mercati. Potresti essere in grado di ottenere una chiave con uno sconto, ma questo sconto comporta intrinsecamente un aumento del rischio che la chiave non è che i venditori vendano. Questo non è diverso da eBay o Craigslist dove potresti trovare un ottimo affare, ma il bene che hai acquisito è stato rubato; ciò che è diverso è che in questo caso il proprietario può revocare l'accesso ai beni. Nessun numero di foot-stomping rende i rivenditori chiave negozi privi di rischi.

Sono al 100% d'accordo. A prescindere da dove ti trovi nella questione del rivenditore, mi sembra che sia abbastanza incasinato per chiunque sia d'accordo sul fatto che questo è il modo corretto di trattare le cose. Quello che sta succedendo qui è che una (multi?) Società da un miliardo di dollari sta prendendo un'enorme cacca fumante su molte piccole persone. Se vuoi impedire alle persone di acquistare dai rivenditori, punisci i rivenditori. Non punire il cliente. Ciò non danneggia il crimine organizzato che si suppone stia combattendo: no, stanno ancora facendo soldi. Come è ubisoft. Tutto quello che sta succedendo è che il solito joe con il suo vicolo cieco ha appena perso cinque ore di stipendio perché un miliardario ha deciso di non essere contento di lui risparmiando un paio di centesimi.

Cosa significa questo per me? Beh, vuol dire che se mai volessi un nuovo gioco di Ubisoft, lo pirificherei. E non ho piratato nulla - non un film, non un album e certamente non un videogioco - dato che ero abbastanza grande per iniziare a lavorare (più di mezzo decennio fa)

Fanculo E, davvero, fanculo chiunque si schieri dalla parte della società molto ricca per il non ricco essere umano in una faccenda come questa.

Supponendo che le chiavi siano state acquisite fradicolosamente, mi schiererò totalmente con Ubisoft su questo. Quindi, fanculo per pensare che i clienti non dovrebbero avere una merda per il cervello, immagino.

Non comprate mai cose da mercati, o ebay, o rivenditori di amazon, o gumtree, o dalla parte posteriore dei furgoni per un furto, giusto? O dalla sezione di seconda mano dei negozi di giochi, o dallo scambio di computer, o da ....

Siamo poveri Miliardi di dollari non lo sono. La natura umana è quella di cercare di salvare un debitore dove possono e le persone dovrebbero essere in grado di ottenere un accordo dove possono senza essere gli unici a soffrire per questo, mentre tutte le grandi imprese coinvolte fanno un omicidio.

Mi schiererò felicemente con chiunque dirà "fanculo" a persone che chiedono 50 sterline per un fottuto codice di download solo digitale. Hanno abbastanza soldi. Fanculo

Assolutamente niente di sbagliato qui - Valve fa esattamente la stessa cosa regolarmente con chiavi che sono state rubate in origine tramite carte di credito ingannevoli (di solito tramite rivenditori chiave).

Praticamente una non-storia per la maggior parte. Tutto ha senso che cosa sta facendo Ubisoft.

Sì, ma in realtà non sono stati rubati.

Ubisoft solo ora sta studiando l'origine delle chiavi.

Quindi se qualcuno ruba 1000 bocce di pesce da te, allora vai a distruggere le ciotole indipendentemente da chi le possiede attualmente? Sì, questo suona perfettamente ragionevole, perché fanculo processo. Punizione collettiva, chiunque?

O ancora meglio, puoi distruggere 1000 ciotole di pesci casuali e poi indagare se sono stati ottenuti legittimamente o meno.

Inoltre, tieni presente che hai un creatore di pesci magici che può produrre infinite ciotole di pesce senza alcun costo per te.

Cose oscure come G2A, Kinguin e così via sono persino peggiori della semplice pirateria nel mio libro, il ragazzo avrebbe risparmiato ancora più soldi con uTorrent. Gli sviluppatori non ottengono un centesimo in entrambi i casi, ma un pirata potrebbe ancora sborsare un po 'di soldi in seguito, a differenza di qualcuno che ha già pagato un po' di denaro alle entità sbagliate, pensando che fosse la cosa giusta per supportare un'azienda che poteva vivere solo nel busta sicura di Hong Kong o simile.

È una zona grigia, c'è la trappola psicologica del pensare che stai ancora facendo una buona cosa perché tu stanno pagando qualcosa da qualche parte, è perfettamente sicuro, a mio avviso, aspettarsi che alcuni possano semplicemente trovare la propria auto-convalida con quello. Altri potrebbero non saperlo, ma sono sicuro che ci sono quelli a cui non importa nemmeno, scommetto in maggioranza.

Non che io stia perdonando la pirateria o schierandomi dalla parte del terribile Ubisoft, ma ancora.

Che cosa? Com'è losco? Ubisoft ha creato quelle chiavi, Ubisoft ha distribuito quelle chiavi, altre persone poi le hanno vendute.

Precisamente. Qualcuno ha fatto irruzione in un magazzino e ha rubato le chiavi? Hack Ubisoft e scaricarli?

No. Ubisoft li ha venduti.

Come qualcuno ha già indicato, se stai acquistando le chiavi da Ubisoft con una carta di credito rubata, allora sì, stanno rubando, perché non appena l'emittente si renderà conto rimborseranno la transazione.

E dove ha detto Ubisoft che quelle chiavi sono state acquistate con carte di credito rubate? Infatti secondo Ubisoft stanno ancora indagando sull'origine di questo "comportamento fraudolento", cioè non sanno come sono state ottenute queste chiavi ma hanno deciso di bloccarle comunque.

Abbiamo un campione di oversemplification lì. Si prega di fare riferimento al commento sopra il mio.

Ci sono molti altri modi creativi in ​​cui vengono ottenute le chiavi, per lo più aiutate dal sistema legale di alcuni paesi scelti in cui sono ospitati.

Ubisoft può sicuramente vendere alcune cose senza vedere i soldi tornare.

Se questo è ciò che ha fatto Ubisoft, potrebbero guardare a problemi legali. È stato deciso dal tribunale che un EULA poteva essere applicato solo se si dimostrava che la persona aveva accettato e aveva pieno accesso ad esso quando acquistava il software (in questo caso una copia dell'Ufficio rivendicata su ebay nonostante il EULA stesse dicendo quello era un no-no). A meno che le persone che acquistano la chiave di licenza abbiano accettato un accordo di licenza completo al momento dell'acquisto della chiave, diversamente da quanto richiesto al momento dell'installazione del software, Ubisoft non avrebbe alcun valore legale per disabilitare l'installazione

Sono una delle persone che ha perso un gioco, in particolare Far Cry 4. Ho avuto il gioco gratuitamente da NVIDIA quando ho comprato una GTX 970 da Amazon (c'era qualche promo in esecuzione, non so se è ancora attivo) . Ha rivendicato il gioco su UPlay e tutto ha funzionato bene. Registrato ieri e il gioco era sparito. Ancora nessuna risposta sul ticket di supporto che ho creato, anche se per essere onesti hanno detto che ci vorrebbe uno o due giorni lavorativi e che era solo ieri, quindi aspetterò.

Dubito seriamente che la promozione NVIDIA su Amazon sia stata un "rivenditore fraudolento" e mi sembra che siano andati un po 'fuori bordo durante la rimozione dei giochi. Hanno semplicemente incasinato o non c'è modo per loro di distinguere tra un rivenditore o un altro. In ogni caso, modo di iniziare il nuovo anno, Ubi!

Santo cazzo! Ho ottenuto Watch_Dogs perché la scheda era più economica della carta senza ...

Phew, non devo restituire i soldi a Nvidia.

Spero che se Ubisoft non invertirà la decisione (come dovrebbero ovviamente), nvidia o Amazon farebbero qualcosa per sistemare le cose.

Spero che il servizio di supporto ti possa aiutare.

Il tuo caso è interessante, perché un sacco di chiavi vendute (in completa violazione dell'EULA) sui siti web di scherma come G2A provenivano da queste offerte basate sull'hardware, fornite dai proprietari della GPU o in blocco da qualche negozio online che vendeva queste GPU . Queste persone potrebbero non aver capito che l'EULA e le avvertenze di non responsabilità non stavano autorizzando la rivendita di queste chiavi.

"L'attuale caso sollevato da Ubisoft è sicuramente ingiusto nei confronti dei giocatori. Le copie del gioco vietate in questione sono state acquisite tramite distributori all'ingrosso autorizzati e come tali l'origine delle "chiavi" è l'editore stesso ", ci ha detto via e-mail il capo marketing di Kinguin, Bartłomiej Skarbiński. "Dal punto di vista dei giocatori è come uscire al negozio, acquistare una copia del gioco, portarlo a casa e improvvisamente bussare alla porta con il rappresentante di Ubisoft che porta via la copia - non chiedendoti nemmeno come cliente pagante per restituirlo. "

Finora nessuna prova da parte di Ubi per la chiave fraudolenta ...!

Compro la maggior parte dei miei giochi direttamente dalla società che l'ha realizzata o pubblicata, ovunque sia possibile. Ho comprato Assassin's Creed: Unity da un rivenditore chiave, perché non c'era modo di sborsare 60 € (o anche 40 €) per qualcosa che aveva un'alta probabilità di essere ancora piuttosto rotto. Funziona ancora, nel mio caso. E non avrei mai comprato nulla, a meno che non fosse apparso in vendita per € 15 circa, se non l'avessi acquistato da un rivenditore chiave.

Ubisoft potrebbe trovare la loro linea di fondo meglio servita rilasciando prodotti completamente funzionali e accuratamente testati rispetto a tutte queste sciocchezze su "frode" - hanno scelto di vendere quelle chiavi a qualcuno per cominciare, sicuramente (come Marblecake si chiedeva in precedenza)?

Tipicamente in questi casi, le chiavi vengono acquistate legittimamente e vendute a siti come G2A o Kinguin. Quindi il venditore emette un chargeback e i giochi vengono revocati. Ubi ha tutto il diritto di revocare tali chiavi, così come un numero [1] di editori [2] prima di loro.

Spero che gli utenti imparino a non fidarsi dei rivenditori ombrosi, ma mi aspetto che questo non cambierà nulla.

Al momento ho un pacco di Hobnobs sulla mia scrivania. La varietà di cioccolato al latte. Se un rappresentante di McVitie fosse intervenuto e fatto fuori con loro a causa di un conflitto di interessi con i negozi locali di Dunnes, sarei piuttosto irritato. Devo notare che erano a metà prezzo.

Se il negozio dove hai comprato il cibo lo avesse rubato da McVitie, sarebbero stati schermati e non avresti mai fatto un acquisto legale. Quindi non possiedi gli Hobnobs. Mangia veloce!

Questo spiega il prezzo da 1 €. È una riduzione enorme da € 2,50.

Farò meglio a mangiare prima che gli agenti di McVitie inizino ad arrivare.

Dovresti contattare la polizia. Se li troveranno verranno confiscati e restituiti a te, proprio come queste chiavi ... yada yada questa è una strana analogia.

L'acquisto di beni rubati non ti dà diritto a loro. I clienti hanno scelto di acquistare da mercati ombrosi e non ha funzionato. Quello è su di loro.

Non credo davvero che decine - centinaia? - Di migliaia di chiavi sono state rubate senza il dipartimento di prevenzione delle frodi di Ubisoft, rendendosi conto che qualcosa non andava e che lo stava gestendo in quel momento. C'è sicuramente qualcos'altro in corso che non è solo una frode dritta.

Ad ogni modo, mi sto rendendo conto che le persone qui hanno i loro volti super-seri. La mia analogia con il biscotto al cioccolato è stata presa sul serio. :(

Beh, certo, gli Hobnobs del cioccolato sono affari seri, dopo tutto. Quasi quanto Allsorts.

Thugret, chi ha detto che stiamo parlando di migliaia di chiavi? Destructoid ha usato l'aggettivo "diversi", cioè diversi utenti hanno riferito ....

Questi rivenditori chiave affermano in genere di avere scorte di chiavi così grandi.

E alla fine, sono stati acquistati con carte di credito rubate.

Dubito che l'RPS rimuoverà gli scarequotes attorno a "fraudolenti".

Un problema è che non erano fraudolenti per le persone che li acquistavano di seconda mano in buona fede.

Ti servirebbe bene, perché i digestivi al cioccolato fondente sono chiaramente superiori.

E in che modo, precisamente, si può sapere se il loro rivenditore è autorizzato? Ubisoft non pubblica un elenco di rivenditori autorizzati, e infatti mentre scrivo su RPS, c'è un annuncio per G2A (uno dei rivenditori interessati) sopra i commenti su questa pagina. Questo fatto da solo renderebbe molti (se non la maggior parte) supporre che il venditore è legittimo.

Se leggi il post di Savygamer su questo, Lewie entra anche nella relazione tra PewDiePie e Ubisoft e il fatto che lui è "il volto di" G2A.

Se Ubi insiste nell'addebitare € 59,99 per i giochi per PC, devono aspettarsi che la gente lo sgridasse. Se impediscono alle persone di acquistare i loro giochi a un prezzo più ragionevole, sospetto che ci sarà un calo significativo delle vendite.

E, oltre al commento di Marblecake, entrare nella tua casa e rubare indietro un gioco a cui stai giocando è di ogni tipo. Sì, sono sicuro che sia legale, ma legale non significa giusto, e questo è un modo infallibile per sconvolgere le persone che ora si aspetta di pagare più del doppio del prezzo precedente per il tuo prodotto. E non dimentichiamolo, a meno che non stiano reclamando una frode creditizia (non lo sono, stanno zitti), Ubi è stato pagato per queste chiavi.

Ubisoft (di tutte le società) in realtà non ha bisogno del cattivo PR in questo momento. Non ho mai boicottato un'azienda, e non inizierò adesso, ma di certo non sono disposto o in grado di pagare quei prezzi per i giochi per PC.

Quindi, stavo per pubblicare una risposta quasi identica, quindi echo questo.

Non ci sono informazioni disponibili su chi è / non è "un rivenditore autorizzato", e infatti dal punto di vista del consumatore, molti di questi rivenditori sono regolarmente presenti dai media & YouTubers (che a loro volta sono spesso finanziati in parte da Ubisoft) che li legittimano direttamente dall'editore stesso.

Inoltre, queste chiavi sono state accettate da UPlay, le persone hanno giocato ai giochi in questione e le uniche persone che soffrono sono i giocatori che sono stati lasciati fuori di tasca? Non è come una percentuale di queste persone dirà "Oh, ok allora, lo compro ANCORA ad un prezzo più alto", quella demografica è quasi certamente dello 0%.

Certamente un punto valido, ma è a mia conoscenza che siti come G2A e Kinguin non sono normali venditori come Green Man Gaming (o chiunque altro), ma in molti casi si comportano semplicemente come intermediari per un'altra parte. Fondamentalmente si comportano come un mercato, e non puoi essere sicuro al 100% della provenienza di ciò che stai comprando.

Vale la pena notare che PewDiePie (quella streamer incredibilmente irritante con un bazillion di abbonati a YouTube) è sostenuta in maniera massiccia da Ubisoft e dal volto pubblicitario di G2A (da cui provengono molte di queste chiavi proibite).

È piuttosto facile, se si finisce in un sito che vende molti giochi AAA appena rilasciati a metà del prezzo che si è incappato in un rivenditore chiave.

Scansionare una scatola e vendere la chiave non è legale nella maggior parte dei paesi, e in effetti la maggior parte dei paesi non ospiterà questi siti, questo li rende "non autorizzati" ed è motivo per l'editore di non accettarli.

Usano tutti i tipi di trucchi per ottenere giochi a basso costo, fino all'emissione di chargeback per un acquisto in serie da chissà chi, perché dio sa quale tipo di interpretazione della legge di Hong Kong abusano (entrambe le parti si aggiusteranno in modo ufficioso più tardi) , ottenerli da altre regioni dove è più economico anche se tutti sanno che Steam (o altri) non vorrebbe che tu usassi un server VPN russo per acquistare i tuoi giochi (a prescindere se lo trovi moralmente bello o meno) e l'elenco potrebbe continuare .

Non deve essere semplicemente "rubare" nel senso comune del termine tramite, ad esempio, la carta di credito rubata, ma è anche un modo, anche se sicuramente quello meno sfruttato perché ciò attirerebbe molto più calore.

Alla fine, quando acquisti cose del genere, sei perfettamente consapevole del fatto che stai cercando di essere intelligente, hai tutte le prove che qualcosa sta succedendo quando vedi tali prezzi per tutto ciò che altrimenti è attualmente a 60 euro da qualche altra parte, o quando gli interwebs sono pieno di avvertimenti. Non credo che tu non sappia cosa stai facendo, mi dispiace.

Sono solo curioso di sapere perché vendere una chiave sarebbe illegale, qualcosa a che fare con l'evitare le tasse di importazione? Che cosa succede se è all'interno dello stesso paese allora. Non vedo perché una chiave non dovrebbe essere una merce commerciabile. Humble bundle vende le chiavi, un rivenditore autorizzato come le chiavi di vendita GMG. Qual è la differenza?

Perché non sto parlando di vendere le chiavi per sé, ma di vendere quelle che sono stampate in qualcosa che deve essere venduto in quel modo fisico. Potresti avere qualcosa con quella cosa delle tasse sull'importazione e sicuramente la maggior parte delle leggi può sicuramente suonare piuttosto sconcertante in superficie senza conoscerne tutte le ragioni, ma è così com'è e in effetti tali siti si basano su paesi che sono famosi per altre cose funky quando si tratta di certe leggi.

Qualsiasi sito non ombreggiato che vende le chiavi solo sta vendendo una licenza per l'attivazione del tuo gioco, c'è una quota del profitto in corso tra loro e il tuo Ubisoft, EA, e così via. Per dirla in modo semplice, sono autorizzati a vendere le chiavi per proprio conto e qualsiasi vendita viene registrata come "buona".

Ora, ovviamente questo vale anche per gli affari di Nvidia / AMD anche se un ragazzo là ha rimosso il suo gioco, ma in questo particolare scenario direi che è solo Ubisoft che si innesca in modo orribile felice.

In realtà, fammi controllare uPlay ...

Sono un po 'd'accordo con te, ma c'è la cosa che se vai sui siti web in questione, puoi vedere nuovi giochi con uno sconto del 50% (o più). Quando lo guardi e lo paragoni ad altri negozi, sai che qualcosa non va.

Hrm, immagino che qualcuno che digita un nome di gioco in Google Shopping vedrà un sacco di annunci a una varietà di prezzi e sceglierà uno dei più bassi. Molte persone qui sono ben informate su come funziona sia la distribuzione digitale che sulla natura della rivendita, ma i videogiochi hanno un pubblico vasto e diversificato e non è irragionevole pensare che la maggior parte dei consumatori normali abbia pochi motivi per essere sospettosa se il il sito che acquistano da appare e funziona in modo normale.

"La situazione è resa più complicata dal fatto che l'utente è un" espatriato belga in Polonia "che non parla polacco e quindi ha bisogno della versione in lingua inglese dei giochi Ubisoft che non sono altrimenti disponibili in Polonia."

Ecco dove la sua storia si rompe.

Cosa c'è di tanto difficile da credere a riguardo? la sua Europa, non la metà occidentale degli Stati Uniti. La sua diversità densamente imballata. La maggior parte delle persone parla inglese oltre alla propria lingua madre. Il polacco di solito è molto basso nella lista "deve imparare" a meno che tu non sia nato in quella fabbrica di bigotti.

Un buon nome per una rock band.

Se c'è una cosa che odio è il pregiudizio. Ecco perché non sopporto quegli sporchi Pollock bigotti!

No, ha senso. Mi sono quasi trovato in una situazione simile, con lo stesso paese. Dai un'occhiata alle offerte di lavoro su GOG, a volte, l'ultima volta che ho guardato, hanno sede in Polonia, ma il loro requisito di lingua inglese è solo inglese (per molti lavori).

EDIT per aggiungere: noi espatriati possiamo imbattersi in tutti i tipi di difficoltà stupide acquistando dai negozi online.

Questo è ciò che Ubisoft, insieme ad EA, fa in alcuni paesi: non puoi giocare in inglese. Presumibilmente è il loro modo di limitare l'appeal dei giochi più economici agli americani e agli inglesi, ma colpisce anche quelli di noi che vogliono giocare con la voce fuori campo originale.

Vivi qui? Sai di cosa stai parlando?

Bene, la sua storia è mia (sì, io sono il belga espatriato che ha iniziato il thread di Ubisoft nel forum).

Lascia che ti dica questo:

Ho acquistato alcuni giochi da quando vivo in Polonia, sia dalle edizioni in box nei negozi fisici come "Empik" o "Saturn" e dagli attuali negozi online di Ubi (quando Uplay ti vendeva ancora direttamente) e Origin of EA.

Mi sono trovato con alcuni giochi come AC 3, AC 4, Sim City, e alcuni altri NON ospitavano affatto la lingua inglese o francese. Sì, la voce fuori campo era in inglese (prendo AC3 come esempio), ma tutte le informazioni sullo schermo, indicazioni, diario e così via erano in polacco, che non parlo, perché non ho mai veramente bisogno della lingua perché parlo inglese e francese e per il mio lavoro in Polonia, non ho davvero bisogno di parlare polacco.

Il mio account Steam è stato creato in Belgio e non mi dà accesso a quello polacco con il prezzo in PLN. Ho chiesto a Steam Support "niente di ciò che possiamo fare" hanno detto. Lo stesso per EA. Ho chiesto di ottenere la versione inglese o francese, ma ovviamente nessuna possibilità.

Quindi Steam mi consente di acquistare AC Unity in Euro, a 59,99 EUR, quando in Polonia, l'Edizione Box costa 146 PLN, con il tasso di cambio, più o meno 35 EUR. Com'è che vivere in Polonia con una paga polacca (che tra l'altro equivale in media a 500-600 euro !!) dovrei pagare il prezzo dei paesi economicamente più abili?

E poiché altri siti Web "autorizzati" stavano facendo lo stesso, ho deciso di utilizzare una terza parte.

Quindi se la mia "storia si rompe", beh, non è lì, amico mio.

Ora, sto ascoltando la tua contro-argomentazione e il fatto che tu sappia di cosa stai parlando. :)

Non esiste una versione polacca di Steam con valuta PLN. Credo che la Polonia sia nello stesso gruppo dell'Europa occidentale a vapore e abbiamo gli stessi prezzi.

Si tratta di una nuova modifica ai prezzi, implementata con la recente politica di vendita regionale "Accesso a livelli"?

Non ho mai sentito parlare di prezzi separati in Polonia a Steam, per quanto ne so, è sempre stato lo stesso dei paesi occidentali. So che il Regno Unito si trova in una zona diversa, ma finora ogni volta che ho visto un prezzo in € menzionato ovunque su Internet, era lo stesso prezzo per me. Steam non ha mai offerto una valuta PLN per me.

Lui no, non ti preoccupare. Alcune persone non riescono a comprendere la diversità culturale, o come affrontarla e ad accettarne le implicazioni.

Il mio account Steam è stato creato in Belgio e non mi dà accesso a quello polacco con il prezzo in PLN. Ho chiesto a Steam Support "niente di ciò che possiamo fare" hanno detto.

Questo è strano, perché il mio account Steam è stato creato in Europa, ma quando mi sono trasferito negli Stati Uniti, non ho avuto problemi ad andare alla versione americana (più economica). Tornando in Europa (Germania adesso), non ho alcun problema, tranne che devo mentire dove vivo quando compilo i dettagli della mia carta di credito (USA). Disordinato, ma è colpa mia se ho una carta di credito collegata a un indirizzo che non vivo realmente (la banca lo sa e dice che questo è l'unico modo per farlo).

Inoltre, pensavo che la Polonia fosse nella regione europea 2 per Steam, che dovrebbe essere più economica, ma a quanto pare non è in molti casi.

My Steam Wallet non tornerà in euro, rendendo impossibile l'acquisto di giochi con esso. Funziona solo per l'acquisto di carte collezionabili e simili. Non che io metta da solo dei soldi lì, solo vendendo biglietti da visita.

"Sai di cosa stai parlando?"

"Mi sono trovato con alcuni giochi come AC 3, AC 4, Sim City, e alcuni altri NON ospitavano affatto la lingua inglese o francese."

Bene, fa schifo essere te.

"Sì, la voce fuori campo era in inglese (prendo AC3 come esempio) ma tutte le informazioni sullo schermo, le indicazioni, il diario e così via erano in polacco"

"Ora, sto ascoltando la tua contro-argomentazione e il fatto che tu sappia di cosa stai parlando. :)”

I giochi in Polonia sono disponibili in inglese, idiota bigotto.

Non tutti Mr Know-it-all.

Pensi che avrei anche iniziato questa discussione se non avessi mai avuto quel problema prima?

Cribbio, la maleducazione.

Per anni ho usato fracas come "frack us" invece di "frack ar".

Apparentemente sono entrambe pronunce corrette, e non lasciare che nessun inglese snob ti dica che gli americani lo macellano perché è una parola che viene dal francese che viene dall'italiano o qualcosa del genere.

Sono italiano e fracassare significa più o meno "distruggere qualcosa con totale disprezzo e immensa soddisfazione". Questo ha qualcosa a che fare con quello.

Beh, se hai comprato una copia di Watch_Dogs, immagino che possa essere applicata liberamente al disco stesso.

Questo è esattamente da dove viene:

"Francese, frastuono, fila, da fracasso italiano, da fracassare a frantumare

Primo utilizzo noto: 1716 "

Sicuramente un passaggio di forchette.

Ho usato i siti chiave per evitare la ridicolmente ridicola imposta australiana imposta su alcuni beni digitali qui, e nessuno dei miei giochi Ubisoft è scomparso finora. Sono disposto a scommettere che si tratta di una serie specifica di chiavi che sono state vittima di una frode di chargeback o qualcosa di simile.

Detto questo, tutto ciò ha fatto si è assicurato che un sacco di persone non abbiano intenzione di dare a qualcuno più soldi e probabilmente solo pirateria e / o crack del gioco che hanno già scaricato. Non è servito né agli scopi del rivenditore né a quelli di Ubisoft di essere tanto oscuri quanto di chi è in colpa qui.

È divertente che la discussione stia discutendo per lo più quando è accettabile che un'azienda elimini informazioni dal computer di un individuo. Doppiamente divertente quando i dati sono stati effettivamente pagati, e si scopre che Ubisoft non fornisce dettagli, come "prove" o "prove" di presunta frode.

I diritti dei consumatori digitali sono ancora nella fase iniziale. Non è tanto una questione di se qualcosa è giusto o sbagliato o dovrebbe finire per essere così, è una questione di non esserci alcuna responsabilità reale, vale a dire. la mancanza di un elenco di rivenditori legittimi.

Sono d'accordo sulla mancanza di responsabilità, non sono sicuro che il problema riguardi comunque tale elenco. Più su una mancanza - o per alcuni aspetti una completa libertà di ignorare le legislazioni esistenti.

Non stanno eliminando informazioni, stanno revocando una licenza sui loro server che ospitano gli account degli utenti.

Per quanto ne so, è come se un utente diverso (utente B) abbia effettuato l'accesso su quel computer, lanciato il download del gioco ArseCreed, giocato, poi disconnesso dal proprio account e se ne andasse. Come 'utente A', il tuo account non ha una licenza per il software ArseCreed, quindi il server di autenticazione non ti permetterà di avviarlo - anche se i file di gioco ArseCreed sono lì, sul tuo computer.

"... hanno comprato i loro biglietti, sapevano in cosa stavano andando. Dico, facciamolo schiantare. ”

Inoltre, è Ubi. Non mi aspetto niente di meno da loro.

Ho comprato il mio tramite G2A ed è ancora attivo. Non era sporco a poco prezzo, £ 34 circa non molto tempo dopo la pubblicazione, era solo più economico che comprare una copia di vendita al momento (e non era su Steam), anche preso AC: The Frenchening da lì, quello era giusto sporco economico a buon mercato, anche questo è ancora attivo.

Se qualcuno di Ubi sta leggendo questo:

Guardami negli occhi, guardami negli occhi, negli occhi, negli occhi, non intorno agli occhi, non guardarti intorno negli occhi, guardami negli occhi, sei sotto: sono chiavi legittime e i giochi devono rimanere attivi il mio account U (potrebbe) Play.

Quindi ... Ubisoft sta facendo in modo che le persone che hanno acquistato Assassin's Creed Unity non possano più giocare? sono l'unico che non vede un problema qui?

La mia carta di credito è stata usata fraudolentemente poco più di un anno fa, per acquistare 18 chiavi per un gioco chiamato Diablo 3. Ho sentito parlare del gioco, ma non l'ho mai giocato.

Poco dopo mi è stato rimborsato il denaro, ma il team di prevenzione delle frodi BarclayCard mi ha detto in una chiamata successiva che le chiavi erano state vendute da una società chiamata G2A ed erano attualmente in uso. Hanno detto che G2A non era dietro la frode, ma il G2A li aveva acquistati da qualcuno in Asia. Secondo il team Barclaycard, ritenevano che G2A fosse consapevole del fatto che le chiavi erano fraudolente, ma non potevano provarlo. Credo che siano stati cancellati dalla compagnia che gestisce il gioco, quindi credo che quei ragazzi abbiano perso.

Mi chiedo se qualche cittadino americano all'interno dei confini degli Stati Uniti abbia vissuto questo? Il motivo per cui lo chiedo: questo potrebbe costituire un sequestro illegale di beni e / o proprietà senza un giusto processo. Una palese violazione dei diritti costituzionali. E tutti sanno che solo il nostro governo è autorizzato a violare tali diritti e farla franca; tendono a disapprovare l'emulazione di tale comportamento.

I nostri sistemi di giustizia penale assumono l'innocenza. Se qualcuno ha presumibilmente commesso un crimine - come ottenere beni fraudolenti o beni legittimi con mezzi fraudolenti - allora l'onere della prova ricade su Ubisoft. Confiscare i beni prima di provare il loro caso non è meno che una violazione dei diritti di una citzen e di per sé soggettiva a gravi responsabilità criminali e possibilmente civili.

Francamente, qualcuno di Ubi ha bisogno di pagare una multa pesante - come i loro profitti dall'anno scorso; tutti loro - e si aspettano una lunga pena detentiva.

Il mio sogno utopico è che in qualche modo qualcuno faccia causa a loro per averlo fatto.

Non conosco la legge degli Stati Uniti, ma Ubi merita davvero di essere ritenuta responsabile per tenere a bada i loro clienti dagli ultimi cinque anni.

Grazie a Dio tutte quelle aziende hanno adottato clausole che impediscono azioni legali collettive. In questo modo quei fastidiosi clienti non si preoccuperanno di difendersi aggressivamente.

Dipende dallo stato. Alcuni stati si separeranno tra il ricevimento di beni rubati e il possesso di beni rubati, a seconda di quando la persona ha saputo o realizzato che il bene è stato rubato (o probabilmente rubato). Diversi stati metteranno l'onere della prova sul nuovo proprietario.

Ciò significa che dovrai dimostrare o almeno convincere il tribunale che quando hai comprato una partita da 60 € per solo il 38% del suo prezzo normale, al di fuori di ogni particolare vendita e proprio come è stato rilasciato, non avevi modo di immaginarlo forse quel gioco non era una chiave legit che ti garantiva una licenza valida. Buona fortuna.

Nessuno metterà in prigione, e riceverai solo un risarcimento proporzionale ai tuoi danni (piuttosto piccolo, è solo intrattenimento).

Ciò significa che dovrai dimostrare o almeno convincere il tribunale che quando hai comprato una partita da 60 € per solo il 38% del suo prezzo normale, al di fuori di ogni particolare vendita e proprio come è stato rilasciato, non avevi modo di immaginarlo forse quel gioco non era una chiave legit che ti garantiva una licenza valida.

Dagli esempi di ciò che possiamo vedere dei prodotti di seconda mano acquistati al dettaglio, non è affatto raro parlare di una transazione tra individui - che è ciò che facilita il sito se capisco bene. Le persone che rivendono una chiave che è stata taggata con un pezzo di hardware che hanno appena acquistato, in un gioco che già possiedono, e cercando di ottenere un profitto da esso sarebbero meno rispetto al prezzo di vendita, purché la transazione sia veloce.

A parte questo, ho più di un problema con Ubi (o qualsiasi altra azienda che fa lo stesso) emettendo quelle chiavi - Ubi * le ha vendute, non è vero? Almeno io capisco, non proteggendo adeguatamente le transazioni e facendo pagare ai clienti il ​​prezzo finale anziché le società che si occupano di frodi di massa.

Semplicemente non vogliono essere coinvolti in una questione legale - vale a dire fare il loro lavoro come fornitore di servizi per mantenere l'ambiente sicuro * - e possono usare il fatto che possono semplicemente ritirare le chiavi e tagliare le perdite. Sarebbe praticamente impossibile per loro con i giochi al dettaglio. Dovrebbero andare a cercare i frodatori. Ora possono semplicemente lasciare che i clienti si occupino del disordine che loro stessi * hanno * portato * a creare, mentre ne lavano le mani.

Che va a mostrare il valore del servizio che la loro infrastruttura offre.

*: e vorrei discutere se vogliono prendere proprietà dai clienti in cambio di diventare un'infrastruttura di servizio, è * il loro * lavoro per mantenere il mercato delle chiavi emesse sicuro per le persone che vogliono comprare.

"Dagli esempi di ciò che possiamo vedere dei prodotti di seconda mano acquistati al dettaglio, non è affatto raro parlare di una transazione tra individui - il che è ciò che facilita il sito se capisco bene. Le persone che rivendono una chiave che è stata taggata con un pezzo di hardware che hanno appena acquistato, in un gioco che già possiedono, e cercando di ottenere un profitto da esso sarebbero meno rispetto al prezzo di vendita finché la transazione è veloce. "

Questo è esattamente il problema con questi siti Web: raccolgono le chiavi senza verificare nulla sulla loro origine, come sono state ottenute - acquistano le chiavi che sono molto probabilmente acquistate attraverso attività illegali (furti, truffe, phishing, ecc.) E sperano che i licenzianti abbiano vinto Non lo notiamo in tempo o non disporranno delle risorse per rintracciare ogni transazione fraudolenta e le chiavi corrispondenti.

C'è anche un altro elemento da considerare: è estremamente raro che una licenza per utente finale concessa a un licenziatario conferisca anche al licenziatario il diritto di rivenderlo. Devo ancora vedere una simile licenza nel settore dei videogiochi.

"Una chiave che è stata taggata lungo un pezzo di hardware che hanno appena comprato" (le offerte AMD / nVidia)

= non consentito dall'offerta AMD / nVidia, non consentito dagli EULA garantiti da tale offerta

= I pacchetti di terze parti non consentono la rivendita delle chiavi, che consentono sempre e solo gifting alcune delle chiavi

= I pacchetti di Steam ignorano la Steam Library dell'utente o consentono solo gifting le licenze extra

(a) Le uniche chiavi che possono essere vendute di nuovo (una sola volta e una sola volta - non possono nemmeno vendere le chiavi tra di loro) dal proprietario originale sono rivenditori affiliati che ricevono direttamente le loro chiavi dai distributori digitali (Green Man Gaming, GamersGate, Direct2Drive, Humble Store, ecc.).

(b) Le uniche chiavi che possono essere fornite in bundle con altri prodotti (non liberi) sono produttori affiliati (AMD, nVidia, alcuni produttori di schede madri).

(c) Le uniche chiavi che possono essere distribuite a specifici licenziatari di bundle sono piattaforme bundle affiliate (Humble Bundle, Indie Royale, Indie Gala, Groupee, ecc.).

Tutte le altre chiavi non possono essere vendute o distribuite a un gruppo specifico di persone (dietro un paywall: bundle, prodotti hardware, gruppo "premium"). Poiché i licenzianti non sono in grado di controllare e guardare tutti in continuazione, molte chiavi vengono vendute o distribuite illegittimamente, ma questo continua a violare il contratto di licenza: chi viene catturato paga il prezzo.

Riguardo a come Ubisoft ha gestito la situazione, anch'io penso che mancasse di intelligenza; anche se credo che abbiano pienamente ragione.

Le persone che hanno acquistato da questi rivenditori chiave erano disperatamente disposte a giocare ora (altrimenti avrebbero aspettato le inevitabili vendite di Steam) (non importa come si dice che Ubisoft è una merda, hanno comunque stanziato un budget per questi giochi), ma il il prezzo ripido era davvero troppo.

Hanno cercato una soluzione "di medio livello" tra la pirateria e il pagamento, e hanno pensato che queste chiavi fossero la soluzione. Non lo sono: Ubisoft ottiene pochissimi soldi da quel mercato. La maggior parte delle chiavi proviene da queste offerte hardware, regioni estremamente economiche, truffe e frodi.

Secondo me, l'Ubi avrebbe dovuto aggiungere un messaggio di avviso su tutti i seguenti lanci (di uPlay) sul problema se l'account utente ha una chiave illegittima, spiegando come i rivenditori chiave non vendono solo le chiavi illegittime, sono anche alimentando un oscuro mercato di riciclaggio di denaro sporco, truffe e frodi. Il messaggio fornirebbe un collegamento a una pagina in cui sono elencati tutti i principali venditori affiliati e legittimi.

L'avviso includerebbe anche un conto alla rovescia di 30 giorni (dopo il quale il gioco viene tenuto in ibernazione) e un modulo di richiesta di rimborso standardizzato (da inviare al rivenditore principale). Per riattivare il gioco, l'utente sarebbe in grado di riattivarlo acquistandolo su uPlay con una riduzione di prezzo del -50% (insieme a un messaggio di ringraziamento per aver compiuto tale sforzo nel combattere i rivenditori delle ombreggiature). L'utilizzo di un'altra chiave (per lo stesso gioco) non sveglierà il backup del gioco su quell'account. Se accade una seconda volta, la riduzione del prezzo è del 40% (terzo = 20% o 0%, ad un certo punto l'utente deve imparare a smettere di fare acquisti alle recinzioni).

- Darebbe abbastanza tempo affinché l'utente possa richiedere un rimborso ai rivenditori principali, pur consentendo all'utente di giocare.

- Eviterebbe che i rivenditori principali semplicemente inviino un nuovo codice (che potrebbe essere stato acquisito attraverso mezzi illegali) come fanno già quando viene revocata una chiave.

- assicurerebbe inoltre che gli sviluppatori / titolari dei diritti siano retribuiti per il loro lavoro, privando i rivenditori chiave dei loro profitti.

Due possibili risultati:

(1) L'utente non può ottenere un rimborso, ma continua a giocare per un intero mese. Se l'utente apprezza ancora il gioco, (s) può sempre spendere un po 'di soldi per riattivarlo. Ubisoft ha fatto uno sforzo (hanno concesso 30 giorni in più, nonostante non siano stati pagati per questo), i rivenditori principali dovevano combattere le richieste di rimborso e l'utente ci penserà due volte prima di fare acquisti presso questi rivenditori chiave non disposti a rimborsare le chiavi illegittime.

(2) L'utente è riuscito a ottenere un rimborso: (s) egli può continuare a giocare per 30 giorni, quindi usare il rimborso può facilmente riattivare il gioco su uPlay. Ubisoft ha finalmente pagato qualcosa per il proprio lavoro, i rivenditori chiave hanno perso tempo e non hanno guadagnato denaro, l'utente può tranquillamente continuare a giocare.

ps: Ubisoft dovrebbe anche chiarire immediatamente la loro relazione commerciale con PewDiePie - è Ubisoft o G2A, non può ottenere entrambi.

Non sono d'accordo che Ubi sia "nella giusta". È un po 'più complicato di quello che penso, e direi che nessuno è realmente in quella situazione (anche se tendo a schierarmi naturalmente più verso i consumatori stessi), ma sì, certamente avrebbero potuto gestire le cose in un modo che rendeva loro lo pseudo-servizio sembra almeno una proposta preziosa, se non addirittura desiderabile, invece di escludere i consumatori dal fatto che non sia una buona idea dare a una terza parte (editori o altro) le chiavi di ciò per cui hai pagato.

E sì, totalmente d'accordo su quel post scriptum, questa è una cosa che deve essere inclusa nelle loro liste di priorità, nel divulgare chi è e non è un rivenditore accettabile.

Come far sentire i giocatori più piacere della colpa Dal piratare i tuoi giochi, 101 ... Passaggio 247: incula le persone che vogliono provare a comprare il tuo gioco in modo legittimo e non possono a causa di spiacevoli problemi economici che sono completamente fuori dal loro controllo.

Suppongo che non si sia trasferito in Polonia, eh? Beh, mi dispiace slump3r, non è una consolazione, ma dedico il mio prossimo ubriaco per te!

... e lo apprezzo molto, signore.

Anche se non condonò la pirateria (ho provato ad acquistare il gioco, giusto?),

Capisco perfettamente perché le persone ora si rivolgono a questo modo, poiché siamo presi nel mezzo di magnifiche convulsioni UBI.

Per quanto mi riguarda, U (non lo farà) BI (più dei loro giochi) fa parte della mia lista nera personale, come lo sono tutti i giochi di Peter Molyneux.

"Passo 247: incula le persone che vogliono provare a comprare il tuo gioco legittimamente e non possono a causa di sfortunati aspetti economici che sono completamente fuori dal loro controllo".

Sei stato lì per protestare contro la politica dei prezzi di $ 1 = 1 € su Steam dal 2008? Quante e-mail e mail hai inviato alle istituzioni e ai parlamentari dell'UE?

Perché non hai comprato il gioco durante una delle normali vendite? Perché non hai piratato il gioco fino a quando non c'è stato un prezzo conveniente durante le vendite?

Pagare una recinzione non è una soluzione: nessun denaro va agli sviluppatori e non si otterrà una licenza legittima per utilizzare il software. È una situazione di sconfitta per te e per gli sviluppatori, mentre è una situazione win-win per la recinzione: possono riciclare denaro rubato da CC / truffa e vengono pagati per questo!

Rilevo con il tuo uso della parola "recinto" qui. A meno che la rivendita di chiavi non sia completamente illegale (e la mia comprensione è che non lo è), fino a prova contraria, quello che stai facendo per le persone è un accordo perfettamente legale tra un rivenditore e un acquirente, non è così?

"A meno che la rivendita delle chiavi non sia completamente illegale (e la mia comprensione è che non lo è), ..."

Non è consentito dalla licenza relativa a quella chiave. La rivendita di tale chiave viola l'accordo contrattuale tra il licenziante (editore) e il licenziatario (consumatore), è un errore civile.

Significa che la polizia non ti arresta o ti ammenda perché il licenziante può rinunciare perfettamente ai suoi diritti in merito al contratto e / o semplicemente tollerarlo. Spetta al licenziante decidere cosa fare con esso.

Ecco perché mentre tolleravano la rivendita di seconda mano fatta con copie di supporto fisico (principalmente perché era impossibile per loro controllare ciò che le persone stavano facendo con i floppy disk / CD / DVD), è anche per questo che hanno preso misure per limitare la rivendita attività successiva, utilizzando DRM e distribuzione online (= una volta che un tasto è attivato su un account, non può essere trasferito e rivenduto dal licenziatario / o una volta installato un gioco, l'esperienza multiplayer è bloccata dietro un pass online che richiede un account).

Quando "compri" un "gioco", acquisti una licenza limitata e limitata, ti consente solo di farlo uso quel software - non ti permette di affittare o ipotecare la licenza, per non parlare di venderla.

L'unico motivo per cui i rivenditori chiave che operano su Internet è a causa dei costi e delle insormontabili difficoltà legali che i licenzianti possono citare in giudizio e abbattere questi rivenditori chiave. G2A ha sede a Hong Kong proprio per questo motivo: è quasi impossibile portarli in tribunale. Il mercato della contraffazione è enorme in quella regione, da vestiti, borse, orologi, smartphone, profumi alle banconote - tutti venduti localmente, attraverso rivenditori contraffatti all'estero e, naturalmente, a livello internazionale attraverso eBay / Amazon / ecc.

Per la media Joe / Jane, quella situazione legale / contrattuale significa te può rivendere una chiave per un gioco che non vuoi più attivare-to-play, o se lo hai già nella tua libreria (a meno che non faccia parte di un pacchetto, dato che avvisano esplicitamente che non è autorizzato ...): è davvero a te decidere se vuoi rispettare ognuno di questi contratti (EULA per il gioco, il contratto di bundle, ecc) o meno. Finché rimane un commercio occasionale su piccola scala, tra amici / amici di amici, nessun tribunale concederà nulla ai licenziatari che si lamentano a riguardo. Tuttavia, se inizi a fare affari, è meglio che ti trasferisca a Hong Kong.

Addendum: il mercato del vapore è una situazione interessante, perché usa sempre i verbi "regalo" o "commercio" (= baratto) - non dice mai esplicitamente agli utenti Steam che possono "vendere" o "rivendere" le licenze. Si tratta ovviamente di un'area grigia: accumuli di scorte sulle licenze durante le vendite / pacchetti, quindi rivenderli utilizzando servizi di terzi come PayPal, direttamente o utilizzando una valuta intermedia come le chiavi delle casse. Sono abbastanza sicuro che gli editori (i licenzianti) osservino attentamente tale attività (i prezzi, le quote di mercato, le dimensioni di tale mercato, ecc.) E siano pronti a introdurre le proprie regole aggiuntive, se necessario.

"... allora fino a prova contraria, quello che stai facendo per le persone che entrano è un accordo perfettamente legale tra un rivenditore e un acquirente, non è vero?"

1) Se la chiave è stata rubata o acquistata con denaro rubato: se l'acquirente non aveva modo di sapere o sospettare che il bene fosse rubato (l'onere della prova cambia a seconda del paese / stato), allora il Acquista è legale, mentre il possesso rimane legale finché il nuovo proprietario non è a conoscenza del fatto che il bene è stato rubato. Non appena il nuovo proprietario sa che il bene è stato rubato (o probabilmente rubato), diventa illegale mantenerlo senza contattare le autorità o (se noto) il legittimo proprietario precedente. A seconda del valore delle merci coinvolte, le regole e la responsabilità del nuovo proprietario possono cambiare: i tribunali sono più esigenti quando si tratta di oggetti di valore elevato, come automobili o gioielli di alta gamma.

2) A seconda del paese / stato le regole possono cambiare, ma è molto probabile che sia "legale" acquistare una chiave non rubata da un rivenditore non sospetto. Con "legale" intendo "lo stato / la polizia / il tribunale non possono inseguirmi". Sarà sempre un errore civile che il licenziante può utilizzare per citare in giudizio il rivenditore e adottare misure contro il nuovo licenziatario.

Esempio: quando un inquilino affitta una casa, in quasi tutti i paesi non è consentito (nel contratto) subaffittarlo senza previa autorizzazione (nel contratto iniziale o in una nuova autorizzazione scritta formale), o trasformare la casa in un negozio o ristorante (con i clienti che entrano ed escono). Lo stesso accade quando noleggiamo un'auto o un furgone: non è consentito usarlo come un taxi e guadagnarsi da vivere trasportando la gente in giro se il contratto non lo consente.

Il risultato è il seguente:

- è "legale" per subaffitto (eccezione: slumlord)

- è legale per il padrone di casa rescindere il contratto e cacciare via (e l'abitante) (non appena la legge lo consente)

- è legale per il padrone di casa chiedere un risarcimento all'inquilino iniziale (denaro che il proprietario può o non può ottenere, in quanto spetta al tribunale decidere che)

Nel caso in cui le chiavi G2A vengano invalidate da Ubisoft:

- è "legale" rivendere le chiavi (eccezione: traffico di massa)

- è legale per il licenziante revocare le licenze concesse da tali chiavi (a condizione che non incidano in modo sproporzionato sugli ex licenziatari, se è necessario per le attività dei licenzianti o le esigenze di base, il licenziante può essere punito per terminando bruscamente il servizio) (qui si tratta di videogiochi di piccolo valore, quindi gli ex-licenziatari non hanno praticamente alcuna richiesta)

- è legale che il licenziante vada dietro ai rivenditori principali (qui G2A, purtroppo si nascondono in HK quindi non si può fare nulla contro di loro)

TL; DR: qualcosa che è "legale" (non esplicitamente vietato dalla legge) non può essere autorizzato dal contratto. La legge protegge i contratti e consentirà all'altra parte di adottare misure per proteggere i propri interessi nel contratto.

Prima che me ne dimentichi, perché tendo ad essere scortese in questo modo: grazie per il tempo dedicato a scrivere quelle risposte. È bello avere una conversazione appropriata, anche se probabilmente non sono nello stato giusto per averlo.

Non è consentito dalla licenza relativa a quella chiave. La rivendita di tale chiave viola l'accordo contrattuale tra il licenziante (editore) e il licenziatario (consumatore), è un errore civile.

Sì, ma gli accordi contrattuali non sostituiscono la legge civile. E la legge - almeno in Europa - dice che gli editori non possono opporsi alla rivendita delle licenze software - anche in forma digitale.

Il fatto è che gli editori (come le persone sono soliti fare) vogliono solo strappare il beneficio della legge quando gli fa comodo, e ignorarlo il più lontano possibile quando non lo fa.

(Un esempio divertente di ciò che ho sofferto alcuni anni fa: le leggi del mio paese stabiliscono che ho il diritto di archiviare copie di software che ho acquistato legittimamente - anche noi paghiamo una tassa su questo, ma gli editori hanno anche diritto di utilizzare le soluzioni DRM che impediscono le copie, ma se lo fanno, la corte ha ritenuto che l'onere spettasse loro di rendere disponibili copie di archiviazione su richiesta.

Ho provato a contattare un editore per ottenere una copia a cui avevo legalmente diritto. Non hanno una struttura per rispondere a questa domanda. E sto ancora aspettando la mia copia.)

In tal caso, vogliono definirsi come un * servizio * quando gli fa comodo (cioè quando limita i diritti del consumatore) e come * prodotto * quando gli fa comodo (cioè quando facilita il commercio e consente loro di evitare gli obblighi che si verificano infrastrutture di servizio).

Per tornare al mio punto originale: il tuo uso originale della parola recinzione mi ha infastidito perché incorniciava le cose in un modo che dipingeva gli acquirenti come comprando consapevolmente "beni rubati" (questo è ciò che riguarda un recinto). Forte pregiudizio negativo secondo me.

Suggerisco a tutti di leggere il pezzo di Savygamer sull'argomento: link a savygamer.co.uk

La chiave di My Unity è stata revocata, quindi ho contattato l'assistenza clienti di G2A e Ubisoft allo stesso tempo. G2A è tornato da me immediatamente, ancora in attesa su Ubisoft. Lo riassume.

Per quanto riguarda le persone che dicono di avere tutto il diritto di farlo, certo. Ho capito. Ma considerando il disastro che è stato il 2014 di Ubisoft e il modo in cui hanno fatto tutto questo (va tutto bene e dire che questi posti non sono rivenditori autorizzati - forse Ubisoft dovrebbe avere una lista di loro allora, eh?) È solo una mossa stupida. Avrebbero dovuto lasciarlo scivolare, ma ne hanno fatto un gran clamore, hanno pubblicato un vero elenco di venditori autorizzati e hanno affermato che d'ora in poi queste chiavi saranno probabilmente bandite. L'unico modo in cui questo si risolverà come buono per la loro terribile immagine pubblica è se ripristinano le chiavi e poi dicono "d'ora in poi ...".

Se hanno un problema con queste compagnie, prendilo su di loro, non gli schmucks che sono andati da loro perché non volevano pagare quel fottuto cazzo di Ubisoft da 50 sterline.

Certo, stavo semplicemente sottolineando che loro (Ubisoft) può fai questo, ma ovviamente è ancora innegabile che dovrebbero solo imparare a tacere e non turbare altre persone per almeno altri 5 anni buoni.

Quel post di Savygamer è fantastico, e dovrebbe probabilmente essere la fonte di riferimento per chiunque si chieda perché questa sia una cosa strana e dannosa per Ubisoft. I paragrafi che sottolineano la relazione esistente che Ubi ha con il rivenditore G2A, attraverso Youtuber PewDiePie, sono particolarmente degni di attenzione.

... vieni a pensarci, è il tipo di analisi iniziale che speravo da RPS. :(

Da quell'articolo di savygamer:

Suggerirei anche a chiunque non ami l'idea di un servizio di distribuzione digitale in cui i giochi possano essere revocati senza preavviso, senza spiegazioni e senza possibilità di ricorso, evitando uPlay.

Questo non include nessuno e tutti questi clienti? Tutti possono farlo.

Non GoG! (Almeno dopo aver scaricato il programma di installazione.)

Uplay Premium Account Marzo 2017

Gioca ai tuoi giochi preferiti su Ubisoft!

Uplay Premium Account: Benvenuto ai giocatori, saccheggiarlo. Questa volta FreePremium sta condividendo l'Account Premium Uplay di condivisione con i nostri utenti. Sappiamo che Uplay non è buono come Steam, Origin o Sony Playstation ma ci sono alcuni giochi popolari che puoi giocare solo su Uplay. Le serie di giochi come Assassin's Creed, Far Cry, Tom Clancy e molto altro possono essere giocate su Uplay. Con Uplay, più giochi, più vinci!

Piattaforme di uplay: Puoi giocare alle seguenti piattaforme in Uplay.

Per giocare con Uplay hai bisogno di un client desktop per il tuo PC e non ti preoccupare per i dettagli di accesso, è possibile ottenere da qui (a FreePremium) gratuitamente. Sì Come detto sopra, condividiamo regolarmente i nostri conti Premium Uplay su base giornaliera.

Uplay Desktop Client: Per accedere al client è necessario un account Uplay singolo, che può essere utilizzato su piattaforme (console, PC e dispositivi mobili) e accedere ai siti e ai forum online di Ubisoft. Se i clienti dispongono già di un account Uplay, possono utilizzare le credenziali dell'account esistente per accedere al client desktop Uplay. In caso contrario, possono anche utilizzare i dati di accesso forniti dal basso. Il client desktop connette le funzionalità di valuta e ricompensa di Uplay e collega il profilo Ubi di un giocatore su piattaforme (console, Facebook, PC e dispositivi mobili) su un'unica app. Il client è simile ai client desktop Valve's Steam e EA's Origin, in cui l'utente è in grado di acquistare e avviare giochi dall'applicazione. Puoi scaricare Uplay Desktop App da questo link: http://ubi.li/4vxt9

Una volta scaricato e installato il client Uplay, avvialo utilizzando il collegamento creato sul desktop chiamato "Uplay.exe" e accedi (o crea) al tuo account account Uplay. Quando esegui l'app installata sul tuo sistema, la finestra seguente apparirà sullo schermo.

Dopo aver completato l'installazione, basta eseguire il collegamento Uplay sul desktop e questa finestra si aprirà. Accedi qui per giocare!

Co-up di accesso: Se vuoi co-up con i tuoi amici come giocare con gli amici, apri il Menu di pausa, selezionare Giocare insieme, e poi Gioca ora co-op fare la coda da soli. O apri il tuo Carta geografica e selezionare il rosso Co-op / Heist Mission vuoi fare e selezionare Gioca in pubblico. Infine, andare a un NPC sulla mappa con un rosso Co-op / Heist Mission icona sopra la loro testa e selezionando Gioca in pubblico dal prompt su schermo ti metterà in coda per giocare con gli altri.

Prova dell'account:

Devi anche vedere il nostro Torrent to Uptobox.
Passaggio Aggiornato 24 aprile - 17, 6:05 PM (IST)
Verrai reindirizzato dopo 1 annuncio.
PASSWORD CHANGER MADRE FU ** ERS, STAI VIA.

Uplay è un servizio di distribuzione digitale, gestione dei diritti digitali, multiplayer e comunicazioni creato da Ubisoft per offrire un'esperienza simile ai risultati / trofei offerti da varie altre società di gioco. Il servizio viene fornito su varie piattaforme (PC, PlayStation 4, Xbox One, Wii U, PlayStation 3, Xbox 360, Facebook, iOS, Android, Windows Phone, OnLive). L'app Uplay per Wii U è stata rilasciata dopo il lancio della console il 1 ° dicembre 2012 sul Nintendo eShop. Uplay è utilizzato esclusivamente dai giochi Ubisoft di prima qualità e, sebbene alcuni titoli di terze parti siano venduti attraverso il negozio Uplay, non utilizzano la piattaforma Uplay.

Per favore, non cambiare il pass. Usa te stesso e lascia che anche gli altri, altrimenti lo inserirò nei sondaggi. Se qualcuno ha problemi con l'account, faccelo sapere, aggiorneremo il passaggio al più presto.

Questo è quanto pagheremo in più per far apparire un gioco Uplay sul nostro account Steam ...

È giusto dire che i giocatori di PC sono piuttosto appassionati di Steam in questa fase. Una volta che la cosa che hai tollerato di ottenere in Half-Life 2, molti di noi ora considerano la piattaforma uno scaffale di studio de facto per le nostre collezioni - un luogo dove accarezzare mentalmente le spine dei nostri giochi preferiti prima di tirarne fuori uno per un'ispezione più ravvicinata.

Cerchi di utilizzare meglio il tuo account Steam? Questi sono i migliori giochi per PC che puoi giocare oggi.

Questa simpatia finirà per rovesciarsi in un regno al di là del senso monetario? Sembrerebbe così. Se i prezzi sul sito di rivendita principale G2A sono qualcosa da fare, molti di noi pagheranno le probabilità semplicemente di avere un nuovo gioco nelle nostre librerie di Steam piuttosto che altrove.

Abbiamo confrontato le offerte "selezionate" di G2A, al momento della stesura, per un numero di recenti giochi Ubisoft. Sono utili casi-in-punto, perché ci sono un sacco di chiavi di seconda mano che volano in giro per ognuna di esse, e non tutti quei codici sono riscattabili su Steam - una buona parte sono solo Uplay.

Quindi: noti qualche tendenza qui?

Assassin's Creed Syndicate

Guardando i grandi colpi che Ubi ha rilasciato nell'ultimo anno e mezzo, sembra che pagheremo spesso un grosso extra per i privilegi di Steam. Ciò è particolarmente evidente nei giochi più recenti: nel caso di Siege, i venditori competitivi si aspettano che gli acquirenti tocchino più di £ 14 in aggiunta al prezzo Uplay.

"Ah", posso sentirti pensare. "Ma questo perché molte persone non vogliono particolarmente Uplay e risentono di doverlo usare". Il fatto è che nessuno riesce a evitare Uplay, qualunque sia la versione che acquistano.

Ecco cosa succede quando fai clic su Assassin's Creed Syndicate, diciamo, nella tua libreria di Steam: Steam apre Uplay e Uplay avvia il gioco. In realtà stai aggiungendo il tempo di caricamento di qualche secondo in più ottenendo un gioco Ubi su Steam. In una brutta giornata, ciò può significare attendere l'arrivo di un aggiornamento di Steam prima di selezionare il gioco, e quindi attendere altri 20 minuti circa per consentire a Uplay di eseguire il proprio processo di patching.

In realtà è molto più efficiente acquistare Watch Dogs, Rainbow Six o whatevs direttamente da Uplay e creare una scorciatoia attraverso Steam; in questo modo puoi collegare direttamente l'.exe e salvarti un passaggio. Ma poi non otterresti i vantaggi di Steam: il nome del gioco e il conteggio delle ore nella lista; la funzionalità multiplayer; la consapevolezza che tutti i tuoi amici possono vederti suonare.

Forse alla prima vendita, potresti metterlo giù all'ignoranza - i giocatori non si rendono conto che dovranno sopportare Uplay anche se acquistano una chiave Steam. Ma dopo? Sembra che siamo così determinati nell'avere tutto in un posto che addormenteremo un palco in più ogni volta che avvieremo un gioco Ubi. Suona come te?

Non mi interessa davvero. Uplay non mi ha mai dato problemi, online o offline. Qualunque cosa sia più economica.

E tu lavori dove ubisoft? Non puoi aver avuto problemi con uplay se lo hai effettivamente usato. Sei un fanatico bugiardo che cerca di proteggere la tua fonte di culto o sei assunto da ubisoft e gli è stato detto di fare il controllo dei danni.

Non avere alcun problema con uplay sarebbe sensazionale come avere una prova indiscutibile di Gesù che cammina sull'acqua.

È ridicolo. Né tu né l'articolo hai nemmeno menzionato problemi specifici con uPlay. Puoi inserirmi nell'elenco come se non avessi mai avuto problemi con uPlay, a meno che non ti venga detto di cambiare la tua password a causa di una potenziale violazione della sicurezza una volta ogni cinque anni come problema, che non è affatto univoco per Ubisoft. L'integrazione con Google Authenticator potrebbe essere un rompicapo, ma la versione di Steam non è esattamente innocente lì (dopo i problemi con il mio telefono, sono appena riuscito a riprendere il trading con le carte di Steam dopo quattro settimane di risoluzione dei problemi).

Non uso software piratato o provo a imbrogliare nel gioco. Forse è questo il tuo problema.

Mai avuto un problema con uplay.

No. Compro tutti i giochi Ubisoft direttamente per Uplay, risparmiando denaro per altri giochi, evitando i costi aggiuntivi per una versione di Steam.

Prima di Uplay ero solito tollerare i giochi Ubisoft. Anche se il loro famigerato DRM mi ha fatto (un cliente pagante) saltare a squarciagola mentre i miei amici si godevano le versioni scomode, senza problemi e gratuite.

Anno 2070 è stato il primo e l'ultimo gioco con cui ho giocato con un titolo Ubisoft. Uplay era un tale casino che ho dovuto reinstallare il mio sistema operativo! L'origine era quasi altrettanto cattiva.

In poche parole, sono passato da sempre ai giochi Ubisoft o EA. Quella decisione mi ha salvato da così tanto dramma nel corso degli anni.

Abbastanza curioso di sapere in che modo Uplay ha causato la necessità di reinstallare il sistema operativo.

Magari lo sapessi anche io, quando ho installato Uplay ho eseguito diverse patch di aggiornamento e nell'ultimo il mio PC si è bloccato e ha rifiutato di avviarsi oltre lo schermo del BIOS. Ho dovuto usare Linux per recuperare i miei documenti importanti prima di eseguire nuovamente un'installazione pulita di Windows.

devi essere davvero terribile con i computer se pensi che Uplay ne sia la causa, ho installato uplay e il suo accendino e più scemo di origine

Uplay 2011 mostri molto diversi rispetto al 2016. Ma quell'esperienza è stata abbastanza per farmi perdere i miei soldi su di loro.

Ma grazie per l'inutile insulto.

Scusa, ricevo Uplay e Origin non sono dei capolavori in alcun senso, ma nemmeno Steam. Non capisco perché le persone escludono qualsiasi alternativa per questi siti web esclusivamente da recensioni online o precedenti esperienze quando sono usciti.

Sì, sono arrivati ​​con bug, scarsa codifica e molta applicazione DRM, ma da allora sono cambiati. Devi ancora essere online per aprire un gioco per la prima volta, ma hai appena scaricato (e presumo che per te è più importante, è lo stesso di Steam). L'esecuzione di giochi offline ora è completamente soddisfacente. Installazione su più computer, bene. Licenze limitate per installare giochi? Praticamente inesistente ora.

Sì, è conveniente possedere tutti i tuoi giochi in una pagina della libreria, ma puoi aggiungere i tuoi giochi non-vapore alla tua libreria di vapore. Quindi nessun altro problema.

Alla fine, dovrò seguire Ben Barrett qui chiedendo come diavolo ha fatto Uplay a uccidere il tuo sistema operativo? Sei sicuro che sia stato solo colpa, e forse non uno dei tuoi amici virus da un gioco screpolato?

Compro i miei giochi perché A) Voglio supportare gli sviluppatori che hanno lavorato duramente per renderli e B) Non sono un aspiratore di virus. Steam è stato un incubo quando è stato lanciato, motivo per cui l'ho ignorato per anni. Ma ora non è davvero possibile ignorare poiché la maggior parte dei giochi sono disponibili lì. Ancora più importante, non è una piattaforma per cui un editore deve strangolare i propri prodotti.

Cerco di usare GoG dove posso, ma almeno Steam non dà grattacapi a cose di base come il lancio di un gioco.

Ho già risposto a Ben per l'altra risposta che vuoi.

Sempre due parti in questo. Uno che ha avuto problemi con Uplay e non gli piace, quelli che non hanno avuto problemi e non capiscono perché a qualcuno non piace.

Sono nella prima parte, ma lo ammetto, è migliorata nel corso degli anni. L'intera confessione di "non ho mai avuto problemi" mi fa ridere comunque. Non è che qualcuno che non ha problemi toglie il fatto che molte persone hanno avuto problemi.

Cavolo, non potevo nemmeno giocare a FarCry 3 per la maggior parte della settimana di lancio in singleplayer, a causa di "problemi con il server". Voglio dire, andiamo. Almeno la modalità offline di Steam "funziona per me"! :)

FC3 è uscito qualche tempo fa, e da allora ho comprato alcune chiavi AC economiche per Uplay da G2A. Ma la metà del problema è che dimentico sempre che Uplay esiste e dimentico di caricarlo. E non vedo alcun modo per aggiungere una scorciatoia all'interno di Steam come con altri giochi, dal momento che la scorciatoia di gioco è un URL / link Uplay. Continuo a dimenticare di giocare finalmente a SC: Blacklist!

Questo è abbastanza problemi del 1 ° mondo per oggi, mi pare.

PS - Siamo sicuri che le "commissioni" del 30% di Steam non fanno parte del motivo per cui quelle chiavi sono più costose in primo luogo?

Steam non carica nulla per la generazione di chiavi. Prendono solo il 30% delle vendite tramite Steam stesso.

Quelle chiavi di Steam sui keysites devono essere chiavi acquistate da Steam, giusto? Non credo che Ubi possa "portare" il proprio gioco su Steam e solo ottenere Steam per fornire le chiavi gratuitamente come (alcune indies / greenlights) sicuramente.

L'unica cosa che è scomoda per me è che la mia lista amici di Steam non viene trasferita su nessuno degli altri client (anche se ho visto qualcosa su uPlay essere in grado di fare qualcosa a riguardo se tu ei tuoi amici decidete di partecipare, ma io non ho t giocherellava con esso per scoprirlo) e la maggior parte dei servizi non ti consente di cambiare il nome visualizzato perché non utilizzano il nome dell'account. Quindi c'è sempre un po 'di confusione quando si aggiungono l'un l'altro su client diversi perché i nomi non corrispondono sempre.

Ho avuto alcuni problemi con Uplay e Origin in passato, ma almeno Uplay ha migliorato e ha alcune caratteristiche piuttosto belle che altri non hanno. D'altra parte, l'origine non sembra aver cambiato molto il loro cliente dal rilascio.

Ammetto che inizialmente volevo conservare i miei giochi in una libreria, ma dopo aver realizzato che la mia libreria Uplay stava crescendo nel processo, ho smesso di preoccuparmi. Non fa più molta differenza e risparmierò dove posso.

EDIT: pensato per un altro vantaggio di Steam rispetto agli altri - Supporto per controller di Steam. È possibile utilizzare il controller per giochi non a vapore, ma diventa molto più difficile da configurare e non è possibile importare profili che potrebbero già esistere per un gioco.

è chiamato collegare il tuo account Steam al uplay. In realtà ho tutti e 3 gli accessi origine stea e uplay collegati tramite uplay

Non mi sorprende affatto. Se vedo una partita nella pagina di Steam che "Richiede account di terze parti: Uplay (Supporta il collegamento all'account di Steam)" Non riesco a chiudere la pagina abbastanza velocemente.

L'origine è grande, però. Hai bisogno di trovare un modo per tutte e 3 le piattaforme di social network per essere la stessa cosa e non ho problemi.

G2A ha alcune pratiche oscure, solo perché sponsorizzano Pewdiepie e una squadra LOL e pubblicizzano su YouTube non le rende legittime. È probabile che i tuoi soldi vengano prelevati e non rimborsati, non ottenere l'edizione specifica che hai richiesto rispetto a ciò che volevi.

G2A non è più rischioso di eBay.

Mele e arance, ma ebay fornisce almeno copertura agli acquirenti.

I vantaggi del vapore ne valgono la pena. Quando si hanno centinaia di giochi sparsi su Internet e si sta preparando una nuova comp, l'incredibile valore di installare solo vapore e scaricare tutti i tuoi giochi è abbastanza chiaro. . .

Non sono una di quelle persone che dicono "se non è su Steam, non lo comprerò".

Questo cieco marchio fedeltà è ciò che sta guidando DRM forzato in primo luogo. eppure la gente si lamenta di ciò. È un po 'ipocrita.

Sì, non fraintendermi, è bello avere tutti i tuoi giochi in un unico posto. Ma Valve è famoso per aver derubato le persone.

Quello che mi piace di Origin e Uplay rispetto a Steam, è che offrono giochi nella mia valuta locale. Il più delle volte è molto più economico acquistare da loro direttamente di Steam (più di 10 euro di differenza).

Perché Steam addebita 60 euro per una partita AAA per la Germania. Inoltre fanno pagare 60 euro per una partita AAA per la Polonia. La Germania guadagna in media 5 volte di più della Polonia, facendo di Steam un luogo che è semplicemente troppo costoso per i mercati dell'Europa centrale e orientale.

Quello che vorrei vedere è che Steam adotta le valute locali. E carica i giochi a costi di vendita.

Ma cosa sarebbe ancora meglio? Se esistesse una piattaforma che ha lanciato tutti i tuoi giochi da un'unica posizione. Qualcosa che ha scannerizzato l'unità per i giochi installati e li ha aggiunti tutti in una libreria. Da lì puoi avviare tutti i giochi che desideri, indipendentemente dalla piattaforma su cui si trova.

Sarebbe perfetto.

1. C'è qualcosa chiamato "Progetto Ascensione" nelle opere per questo. Sarebbe bello, certo. Non mi piace avere biblioteche, elenchi di amici e così separati più che non mi piacciono le app separate, in questi giorni.

2. I Keysite sono un prodotto di tutto il lato economico delle cose che hai menzionato.

Non vedo perché qualcuno dovrebbe pagare più o meno sull'intrattenimento digitale di me, personalmente. Non è paragonabile a cose come i prodotti locali, dove i lavoratori sono stati pagati in linea con la valuta locale / i guadagni e quindi hanno fatto un prezzo finale più basso.

Guarda il tuo esempio. Polonia vs Germania, 5 volte la differenza. Vedi i CDPR che vendono i loro giochi al 20% di altri giochi AAA? Certo che no, perché devono pagare i loro stipendi del personale per l'intero settore o perdere il loro talento migliore.

Voglio dire, un gioco è un gioco. Lo stesso vale ovunque, non esiste un'alternativa economica a [inserire il titolo del gioco] senza che si tratti di un gioco diverso. È come cercare di vendere Ferrari ovunque. Ci saranno sempre quelli che non possono permettersi l'RRP, quelli che possono, e un certo prezzo a cui hanno bisogno di venderlo per realizzare un profitto.

Tu dici che Steam sta "strappando" le persone, ma da altri pagando di più, stanno sovvenzionando quei costi (stipendi, ecc.) Per coloro che pagano meno. Allora, chi è veramente fregato? Al ragazzo "povero" viene chiesto di pagare più di quanto si aspetti, o il ragazzo "ricco" che deve pagare 3 volte di più per il suo gioco solo a causa di dove vive?

Devo pagare lo stesso per il mio gioco come chiunque altro in Germania guadagna 5 volte il mio stipendio. L'intero introito vs scuse di prezzo su articoli di lusso è sciocco. Altrimenti, dovrei guidare una Ferrari e pagare qualunque sia un prezzo equo rispetto al mio reddito.

Allo stesso tempo, se caricano di più, queste persone semplicemente non comprano e / o piratano. Perché non puoi "scaricare un'auto", ma puoi scaricare un gioco. Ho-hum.

In realtà non mi stupisce che le persone usino i tasti per aggirare questa roba, onestamente.

Ti manca completamente il punto.

Indipendentemente dal fatto che ci si riferisca ad esso come oggetti di lusso o no, esistono prezzi locali su numerose piattaforme, ma non solo vapore.

Parli della Ferrari. indovina un po ', se ne compri uno in Polonia, in realtà è più economico. Come un sacco di macchine.

Quindi questa discussione è difettosa fin dall'inizio.

Se vai in un negozio al dettaglio qui, i giochi sono più economici. Diamo un'occhiata all'assedio di Rainbow 6.

Non posso pubblicare link, a causa delle regole, ma se vai sul sito di Empik (punto) com e cerchi Rainbow 6 Siege lì. nuovo di zecca è 151.99zl.

Questo è di circa 34 euro.

Ora se vai a comprarlo su Steam. sono 60 euro.

Questo è quasi il doppio del prezzo del dettaglio.

Quindi, non sono gli editori a forzare i prezzi nelle regioni qui. Se lo facessero, anche tutti i negozi al dettaglio avrebbero anche valutato il gioco a 60 euro.

Questo è il motivo per cui il tuo argomento è imperfetto fin dall'inizio.

I prezzi regionali fanno la differenza per i giocatori. Non è che stiano perdendo soldi vendendo un gioco ad un prezzo inferiore. Perché pensi che esistano le vendite?

Non hanno nemmeno bisogno di pagare per la produzione di CD / DVD o spedizione, perché è digitale.

Se hai mai vissuto in un paese in cui il reddito è 5 volte inferiore a quello dei paesi vicini, anche tu saresti infastidito. Ma è facile per te dire ai giocatori dell'Europa centrale e orientale di trovare altri mezzi per ottenere denaro o non giocare affatto, perché non ha alcun effetto su di te.

Il FATTO rimane. I costi al dettaglio sono decisi dall'editore. I costi di vendita qui sono molto più economici (quasi la metà) rispetto a Steam.

Eppure Steam addebiterà tutti i 60 euro.

Quindi non si tratta di sovvenzionare i costi.

La prossima volta, controlla i prezzi delle auto, controlla i prezzi dei giochi al dettaglio contro Steam, prima di usarli come esempi, perché hai sbagliato al 100%.

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (Пока оценок нет)
Loading...
Like this post? Please share to your friends:
Leave a Reply

− 1 = 2

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

map